Online il nuovo sito de "L'Araldo"
S. Margherita: contributi a fondo perduto per commercianti e artigiani
Un fondo di 70 mila euro del bilancio comunale per i danni covid-19. Si è in attesa di conoscere da quale capitolo di spesa si prenderanno i soldi
S. Margherita: contributi a fondo perduto per commercianti e artigiani admin
admin - mercoledì, 24 giugno, 2020
Visualizzazioni: 501
News [1398]

Anche il Comune di Santa Margherita di Belice darà un aiuto economico ai commercianti e agli artigiani che hanno subito un danno dall’emergenza sanitaria legata al covid-19. Si tratta di 70 mila euro.

Il paese del Cafè House si adegua quindi a quanto fatto dai Comuni vicinori. Meglio tardi che mai.

Ma i soldi non sono ancora sul tavolo. Se ne parla. Ed è già qualcosa. L’Amministrazione guidata da Franco Valenti sta valutando da dove prendere i soldi del bilancio comunale.

Due le ipotesi sulle quali sembra che si discuta. La prima parte dal presupposto che molto probabilmente il concerto in piazza della prima decade di agosto dovrebbe saltare.

Troppo rischioso invitare 4-5 mila persone ad assembrarsi in piazza Matteotti per assistere al concerto. E quindi per l’aiuto di solidarietà a commercianti e artigiani si potrebbero utilizzare gli 80 mila euro già accantonati per la festa.

Ma il sindaco non sembra ancora convinto che la festa estiva debba saltare. La visita di Tony Sperandeo a S. Margherita di Belice – pubblicizzato sul profilo facebook del primo cittadino - induce a pensare per la programmazione estiva va avanti.

Ed ecco spuntare il cosiddetto “piano B”. Le 70 mila euro potrebbero derivare da un mutuo.

Non un prestito nuovo. Troppa lunga la procedura. E la motivazione potrebbe non essere idonea per fare altri debiti comunali.

L’ipotesi su cui si lavorerebbe prevede di rinviare il pagamento di qualche rata di mutuo che il Comune ha già contratto con la Cassa Depositi e Prestiti, ed utilizzare questi soldi per aiutare commercianti e artigiani.

In questo modo il pagamento della rata del mutuo verrebbe rinviata e ci penserà la nuova amministrazione a trovare la relativa copertura finanziaria.

Ma sono solo ipotesi che trapelano. Per snellire la procedura intanto viene richiesta sola una autodichiarazione di aver subito un danno in funzione del codice Ateco di attività.

Intanto i commercianti e gli artigiani da metà giugno possono presentare le richieste di aiuto. L’importo del contributo a fondo perduto, sembra di capire, sarà stabilito in funzione delle domande che saranno presentate.

                           
Articoli Correlati
Un contributo di 500 euro a fondo perduto per le attività commerciali e artigianali di Montevago che hanno subito dei danni dall’emergenza sanitaria. E’.... Nel suo comizio estivo il sindaco di Santa Margherita di Belice, Franco Valenti, tra le altre cose fatte ha citato il suo intervento per "prendere per i capelli" un.... Riceviamo e pubblichiamo L’attività di monitoraggio delle pratiche di edilizia privata finanziate con la legge 120/1987 /legge sulla ricostruzione, ndr) è.... E' costata meno di duemila euro la 3° edizione di "Uomini e cose del mondo della cultura, scienza, solidarietà ed arte nelle Terre Sicane", organizzata.... di Francesco Sciara Tutti in campo per segnare “Un Goal per la Solidarietà” e raccogliere fondi da destinare esclusivamente all’acquisto di buoni....