Online il nuovo sito de "L'Araldo"
Accordo ‘editoriale’ tra l’arciprete e il giornale-facebook dell’Amministrazione comunale a trazione massonica
In diretta facebook la messa di Natale e una manifestazioni di solidarietà in una casa di riposo per anziani di Santa Margherita di Belice. Perplessità sul rispetto della privacy
Accordo ‘editoriale’ tra l’arciprete e il giornale-facebook dell’Amministrazione comunale a trazione massonica admin
admin - lunedì, 30 dicembre, 2019
Visualizzazioni: 1583
News [1351]

 

di Joseph Cacioppo

 

Il lupo, si dice, perde il pelo ma non il vizio. Il lupo in questione è il “direttore responsabile” del giornale-facebook dell’Amministrazione comunale a trazione massonica di Santa Margherita di Belice. Ma, stando ai link, viene da pensare che la linea “editoriale” sia da attribuire alla “proprietà” della pagina-giornale facebook.

Il “vizio” in questione è un tema di grande attualità: la privacy. Ovvero quella che i Massoni chiamano “riservatezza”.

Una linea “editoriale” che adesso viene condivisa anche dal nuovo arciprete di Santa Margherita di Belice: don Massimo Musso. Tant’è che la messa della notte di Natale è stata trasmessa in diretta sul giornale-facebook dell’Amministrazione comunale a trazione massonica.

Con buona pace della privacy (o riservatezza) adesso è possibile controllare sul web chi, la notte di Natale, era o non era presente alla messa. Un po’ come si fa con i matrimoni.

Anche se durante le cerimonie di matrimonio le telecamere e gli obiettivi sono rivolti essenzialmente sui festeggiati, che hanno richiesto il servizio e pagano il conto.

Mentre con le “dirette facebook” vengono pubblicati volti e famiglie che non hanno prestato nessun consenso né alle riprese e nemmeno alla pubblicazione sul web.

Se non altro per non dare preziosi informazioni ai ladri di appartamento.

Ma può dare fastidio anche ai Massoni, molto presenti a Santa Margherita di Belice. Massoni che potrebbero non gradire vedere pubblicizzata la loro presenza in Chiesa che fa a pugni con le scomuniche papali che pesano sulle loro spalle.

Il giornale-facebook non è nuovo a queste iniziative che calpestano il diritto alla privacy. Anni fa fu ripresa, e regolarmente pubblicata sul web, una cena di solidarietà indetta dall’Amministrazione a trazione massonica a favore dei meno abbienti. Le immagini pubblicate sul web riprendevano, tavolo per tavolo, quanti avevano aderito all’iniziativa di solidarietà.

In molti ci indignammo.

Ecco perché Stefano Saladino, forte della sua dignità, si rifiutava di partecipare a questo tipo di iniziative pubbliche.

Quest’anno il “vizio” ha avuto la meglio sul buon senso. E sul web, sempre per merito del medesimo giornale-facebook, è finita anche la serata di solidarietà presso una casa di riposo locale. Anziani, che necessitano di assistenza continua, hanno potuto gustare (sic!) – sicuramente all’insaputa anche dei loro familiari – il loro momento di notorietà per essere finiti in un filmato pubblicato sul giornale-facebook dell’Amministrazione comunale.

Chissà cosa ne penserebbe “l’Ordine di Giornalisti” e il “Garante per la protezione dei dati personali” di questo accordo “editoriale” tra l’arciprete e il giornale-facebook dell’Amministrazione comunale a trazione massonica di Santa Margherita di Belice.

 

 

                           
Articoli Correlati
La giostra della politica margheritese ha iniziato ad effettuare le prime fermate. Giro completato per Salvatore D’Aloisio. I due anni da assessore comunale alla pubblica....   di Joseph Cacioppo Una notizia giornalistica, per essere tale, deve rispondere a cinque domande: chi o cosa, dove, come, quando e perché. Eppure a volte la.... Le cattive notizie non camminano mai da sole. Dopo la mensa scolastica che non parte per i 350 alunni del cosiddetto “tempo prolungato”, dopo il bliz dell’Asp.... Un’altra tegola si è abbattuta sul sindaco uscente del Comune di Santa Margherita di Belice. E pare che se la sia cercata. Andiamo con ordine. Nella foga di far.... di Joseph Cacioppo Il sindaco di S. Margherita di Belice, Franco Valenti, non deve aver partecipato al Caffè letterario svoltosi questa estate presso i “Giardini....