Online il nuovo sito de "L'Araldo"
S. Margherita di Belice: mensa scolastica e servizio vaccini. Aspettando Godot
Ad ottobre si svolgerà regolarmente la sagra del ficodindia con i fondi comunali
S. Margherita di Belice: mensa scolastica e servizio vaccini. Aspettando Godot admin
admin - venerdì, 4 ottobre, 2019
Visualizzazioni: 799
News [1339]

I disagi sembrano non viaggiare mai da soli. Almeno a Santa Margherita di Belice. Al mancato avvio della mensa scolastica per inadempienza dell’Amministrazione Valenti stava per associarsi anche la soppressione del centro vaccini.

Per spiegare i motivi della mancata attivazione della mensa nell’Istituto comprensivo “G. Tomasi di Lampedusa”, il sindaco Franco Valenti ha convocato nel suo ufficio i rappresentati dei genitori per sabato mattina alle 10,00. Non sono stati invitati gli organi di stampa. Molto probabilmente “l’esclusiva” è stata concessa soltanto al “giornale-facebook” diretto dal giornalista (iscritto all’Albo) Francesco Graffeo.

Oltre ai giornalisti, dovrebbe essere assente anche il rappresentante dell’Istituto scolastico. Quest’ultima assenza ha un motivo. In questi giorni il chiacchiericcio si è divertito nel gioco dello scarica barile. Secondo fonti governative la “colpa” sarebbe da imputare al dirigente scolastico che avrebbe inoltrato la richiesta in ritardo e sottostimando il numero degli alunni interessati dal cosiddetto tempo prolungato.

Versione opposta, invece, quella che proviene dall’ambiente scolastico: le autorizzazioni per l’istituzione del tempo prolungato non sarebbero state concesse se non c’erano tutte le garanzie dell’Amministrazione comunale. Per il tam tam di piazza (la politica si è resa latitante, nda) invece si tratterebbe di un problema di bilancio comunale: impegnati i fondi per la sagra di ottobre ma non quelli per la mensa scolastica che doveva essere attivata ai primi di settembre. Che lo spettacolo continui, verrebbe da dire.

Ma il gioco dello scarica barile non riguarda solo l’Amministrazione comunale e l’Istituto comprensivo. Dietro le quinte si registrano anche accuse tra neo ed ex assessore alla pubblica istruzione. Sembra che l’assessore dimessosi a maggio avesse già approntato il bando di gara per appaltare il servizio della mensa scolastica. Se così dovesse essere viene da chiedersi perché la Giunta guidata da Franco Valenti, in oltre quattro mesi, non è riuscita ad approvarlo e a bandirlo?

E ancora: se ci sono difficoltà ad impegnare le somme destinate alla mensa scolastica, come mai l’organizzazione della festa del ficodindia prevista nel corrente mese di ottobre non ha subito alcun spostamento? Come sta avvenendo invece con la mensa scolastica?

Questi dubbi potranno essere sciolti nel corso della riunione tra Sindaco e rappresentanti dei genitori. Nel frattempo, per evitare di bloccare le attività scolastiche, i genitori si sono sostituiti all’Amministrazione Valenti facendo pervenire ai loro figli il pasto con soluzioni improvvisate. Roba da calamità naturale in tempi di pace e di belle giornate estive. Ma siamo a Santa Margherita di Belice, il paese del “che tutto cambi purchè tutto resti com’è”, e dove i simboli della massoneria campeggiano sulla chiave di volta posta sopra il portone di ingresso al palazzo municipale.

A lieto fine, invece, l’altra paventata emergenza in tempo di pace. L’azienda sanitaria ha tentato di spostare a Menfi il servizio di vaccinazione. Motivo? I locali, di proprietà dell’Asp, non hanno i requisiti richiesti.

L’intervento immediato dei rappresentanti della “Casa della Salute” ha fatto sospendere il “trasloco”. Il servizio di vaccinazione resta a Santa Margherita di Belice e verrà effettuato nei locali della “Casa della Salute”. In attesa che qualcuno “sistemi” i locali che si trovano all’interno del cosiddetto “ospedaletto”, una struttura sanitario che da diversi anni si tenta in tutti i modi di sopprimere.

Difficile dire, al momento, se è stata vinta una battaglia o la guerra. Tutto dipenderà dai tempi previsti per rendere conforme a legge i locali dove fino a ieri venivano effettuate le vaccinazioni.

C’è da sperare che i tempi non siano indeterminati come quelli annunciati dal sindaco Valenti per l’attivazione del servizio della mensa scolastica.

                           
Articoli Correlati
di Joseph Cacioppo Il mio nome è nessuno. A sostenerlo non è Terence Hill nell’omonimo film del 1973 con la regia di Tonino Valerii. E nemmeno Ulisse....   di Joseph Cacioppo   Il “Piano Rinascita”, quello che sarebbe stato predisposto dalla P2 di Licio Gelli, pare che prevedesse una sorta di.... E’ stato un successo il pranzo sociale organizzato dall’Amministrazione Comunale, che si è svolto, lunedì 23 dicembre 2013, presso la mensa....   Aspettando Godot. E’ la più famosa opere teatrale di Samuel Beckett, il refrain del 50° anniversario del terremoto che, tra il 14 ed il 15 gennaio.... Per quel poco tempo che trascorro a Santa Margherita di Belice, vista la mia residenza nella bergamasca, rilevo una staticità del mio paese. Una cosa in particolare mi....