Online il nuovo sito de "L'Araldo"
Il diavolo d'estate, di Giovanni Accardo, presentato a Montevago dalla Consulta giovanile
Romanzo ambientato in Sicilia negli anni del terrorismo. Tra suoni e colori del Mediterraneo
Il diavolo d'estate, di Giovanni Accardo, presentato a Montevago dalla Consulta giovanile admin
admin - lunedì, 19 agosto, 2019
Visualizzazioni: 159
News [1311]

 

di Joseph Cacioppo

 

E pur si muove. Gli inviti a leggere cominciano ad arrivare anche dai giovani. Almeno d’estate. Almeno in seno alle manifestazioni estive organizzate dalle Amministrazioni comunali. E’ già qualcosa. A farsi portatrice di questi inviti alla lettura, ieri sera nella piazza di Montevago, è stata la locale Consulta giovanile.

Lo spunto è stato “Il diavolo d’estate”, di Giovanni Accardo, Ronzani editore. Un romanzo tinto di giallo. Ambientato nella Sicilia degli anni del terrorismo, il romanzo è uno spaccato della vita di provincia. Siamo nel 1978, l’anno dell’uccisione di Aldo Moro. L’eco del terrorismo arrivava nei licei della cittadina termale di Sciacca sulle note dell’ideologie. Della contrapposizione tra capitalismo e proletariato. Delle assemblee studentesche. Scia degli anni del ’68, che nei paesini del meridione assumeva la forma della “rivoluzione”. Un pezzo di storia ancora da studiare ma che ha già i connotati di una “ombra cinese” più che di una rivoluzione. E’ documentato che gli uomini de “il noto servizio” (una sorta di Glaudio informale e ancora più riservata, ndr) aveva individuato l’appartamento dove l’esponente DC era tenuto prigioniero ed erano pronti ad intervenire. Ma arrivò l’ordine di “non interferire” con il corso della storia.

In questo momento storico – nel romanzo di Giovanni Accardo - quattro amici vivono la loro “rivoluzione”. Niente bande armate, solo la realizzazione di una discoteca all’aperto. Anche in questo caso si tratta dell’ombra della “rivoluzione”. Visto che per poter avviare l’iniziativa “rivoluzionaria” si ricorre alla benevolenza del sindaco.

Una sorta di condanna che viene espiata ancora adesso: all’epoca della storia del romanzo di Giovanni Accardo, si è fatto ricorso alla “buona parola” del sindaco per tentare la “rivoluzione” della discoteca, adesso anche le presentazioni dei libri passano dalla disponibilità delle Amministrazioni comunali.

Ma si sa il diavolo fa le pendole ma non i coperchi. E così ne “Il diavolo d’estate” tocca ad un incendio ed alla morte di uno dei quattro amici a complicare la “rivoluzione” ed a condurre il lettore in un giallo.

A presentare e intervistare l’autore di “Il diavolo d’estate” si sono alternati in tre: Gabriele Saladino, Silvia Indelicato e Marilena Valenti. Tutti bravi. Silvia Indelicato e Marilena Valenti hanno letto magistralmente alcuni bravi del romanzo. Marilena Valenti, che ha iniziato a muovere i primi passi come scrittrice, ha letto anche alcune sue poesie. L’intervallo musicale è stato affidato a Alessandra Balistreri. 

Attento e numeroso il pubblico. Presente anche il sindaco Margherita La Rocca.

Giovanni Accardo è nato a Partanna nel 1962, ha vissuto a Villafranca Sicula ed ha studiato a Sciacca. Adesso vive a Bolzano dove insegna materie letterarie al Liceo delle Scienze Umane/Artistico “Pascoli”. Dirige la scuola di scrittura creativa “Le Scimmie”, e collabora con il quotidiano “Alto Adige”. Nel 2006 ha pubblicato il romanzo “Un anno di corsa” (Sironi Editore) e nel 2015 ”Un’altra scuola. Diario verosimile di un anno scolastico” (Ediesse). Nel 2019 ha curato l’antologia di racconti “Risentimento” (Edizioni Alphabeta Verlag).

 

 

                           
Articoli Correlati
"Il primo martire di mafia. L'eredità di Padre Pino Puglisi" è il titolo del libro di Salvo Ognibene e Rosaria Cascio, edito dalle Edizione Dehoniane.... Riceviamo e pubblichiamo Ma che fine ha fatto l'Orchestra Giovanile del Gattopardo? La domanda è vana, la risposta è scontata: l'amministrazione di Franco.... Santoro come Berlusconi, sulla via del tramonto, afferma che ha realizzato gran parte del suo programma elettorale. Se la memoria non ci inganna Santoro aveva proclamato che:.... Si terrà oggi 4 marzo, ore 10, a Sciacca, presso l'ex Convento San Francesco, l'edizione 2016 del "Premio alla memoria di Giovanni Cumbo", istituito dalla Consulta.... Alfredo Mancuso è il vincitore del concorso letterario promosso da Sciaccart 2014. L'Araldo, per gentile concessione dell'autore, pubblica integralmente il testo....