Online il nuovo sito de "L'Araldo"
Letterando in Fest, edizione 2019. Tanti titoli. Tanti Autori. Tanti eventi
Cartellone ricco di eventi e di intrattenimenti. A Sciacca dal 31 maggio al 2 giugno
Letterando in Fest, edizione 2019. Tanti titoli. Tanti Autori. Tanti eventi admin
admin - giovedì, 30 maggio, 2019
Visualizzazioni: 199
News [1287]

 “Un giorno sarò un’idea”. Questo il titolo dato alla decima edizione del Letterando in Fest di Sciacca. La direzione artistica della creatura di Sino Caracappa, quest’anno, è stata affidata a Paola Caridi, operatrice culturale che da alcuni anni risiede a Sambuca di Sicilia e che vanta la direzione del teatro “L’Idea” e il ruolo di consulente al Salone del Libro di Torino.

L’evento letterario, inaugurato il 30 maggio, entrerà nel vivo nei tre giorni che vanno da venerdì 31 maggio a domenica 2 giugno. La location è sempre il complesso monumentale della Badia Grande di Sciacca.

Tanti gli autori del territorio inseriti nel cartellone. Venerdì, a partire dalle ore 18,00, nei vari spazi letterari si potranno ascoltare Alfredo Mancuso (La guerra del signor E), Salvo di Caro (Capire il perché delle cose), Maria Vitanza Mazzotta (La zia d’America), Gabriella Santangelo (Il viaggio di una talpa illuminata), Gisella Mondino e Enzo Randazzo (Navarro della Miraglia nel centenario della morte). Mentre a partire dalle ore 19,00 gli appassionati della lettura potranno seguire Silvia Petrucci (Il racconto del silenzio), Salvatore Savoia (Alla ricerca dei “giardini senza draghi”. Un giorno con Tomasi di Lampedusa), Vincenza Maria Anselmo (Il tesoro di capitan Ciccio). Altro giro di lancette e a partire dalle ore 20,00 si parlerà di libri con Amico Dolci e Pino Lombardo (Chissà se i pesci piangono. Danilo Dolci e l’imperativo del dialogo), Angelo Vita (La didattica del Dis-Agio).

Sabato, a partire dalle ore 18,00, sarà la volta di Francesca Maccani (Fiori senza destino). Alle 19,00 Stefania Auci parla con Gisella Mondino de “I leoni di Sicilia. La saga dei Florio”. Alle ore 20,00 è la volta di Evelina Santangelo (Da un altro mondo. Fantasmi, paure e compassione), Francesco Pira (Piraterie).

Alle ore 21,00 saranno in scena gli autori della collana “Coup de foudre”, curata da Accursio Soldano.

Nella giornata conclusiva di domenica 2 giugno, a partire dalle ore 18,00, si potranno gustare le narrazioni di Cetta Brancato (Ancora non è giorno), Maurizio Castelli (Il passato che chiama); mentre alle ore 19,00, il microfono passa a Davide Ficarra e Giankarim De Caro (L’era del noir sociale), Nicola Genovese (Il nipote del prete). Alle 20,00 è la volta di Anna Maria Ragusa (All’ombra della letteratura), Michele Barbera (Nessuno deve tacere).

Ma non si tratta solo di libri. Nella giornata di presentazione dell’edizione 2019 è stata Inaugurata la mostra fotografica “Mori di Sicilia/Moors of Sicily” di Mario Badagliacca. Non mancano gli appuntamenti dedicati a Leonardo Sciascia e nemmeno i laboratori di lettura per bambini e famiglie.

Su “Lessico Famigliare di una Straniera”, Claudia Durastanti converserà con il gruppo di lettura di Sciacca.

Verranno ricordati l’anniversario dei 70 anni del film “In nome della Legge” di Pietro Germi e del libro da cui ha tratto origine, nonché alcuni personaggi che a diverso titolo rappresentano la storia dell’impegno sociale e politico in Sicilia, da Danilo Dolci a Leonardo Sciascia, sino a Pasquale Marchese.

Francesco Filippi, studioso di false notizie e di falsi miti proverà a smontare – annuncia il programma – l’immagine del “fascismo buono di Mussolini”. A fargli da spalla è stato chiamato Massimo d’Antoni. Anche se sarebbe stato preferibile un contraddittorio con un esponente della cultura di destra. Chissà se verrà fuori che Giacomo Matteotti è stato assassinato perché aveva le prove delle tangenti pagate al Re ed ai familiari del Duce, da una compagnia, per delle ricerche petrolifere. O se verrà fuori che, in origine, Mussolini è stato finanziato dalla Massoneria.

Prevista anche la presentazione dell’ultima opera di Accursio Soldano: “Commedie e altri incidenti”. Numerosi gli editori presenti.

Un ottimo programma.

 

                           
Articoli Correlati
“E siamo all’ottavo anno. riparte portandosi dietro tutta la sua storia, faticosa e piena di adrenalina al tempo stesso. Non sono stati anni facili e non abbiamo.... Sarà presentato al Letterando in Fest di Sciacca, sabato, 25 giugno alle ore 18,00, il libro "Il profumo dell'acqua che brucia", edito da Melqart. Un libro scritto a....   E' di Salvatore D'Antoni il “coup de foudre” di Maggio della Aulino editore. Il racconto sarà presentato alla prossima edizione del Letterando in.... “E siamo all’ottavo anno. riparte portandosi dietro tutta la sua storia, faticosa e piena di adrenalina al tempo stesso. Non sono stati anni facili e non abbiamo....   Sono 6 i lungometraggi fra i quali “Erba celeste” di Valentina Gebbia in prima nazionale, 12 documentari e 19 cortometraggi i lavori in concorso....