Online il nuovo sito de "L'Araldo"
E' UN AMORE IMPOSSIBILE DI SESTO AURELIO PROPERZIO
E' UN AMORE IMPOSSIBILE DI SESTO AURELIO PROPERZIO admin
admin - venerdì, 15 marzo, 2019
Visualizzazioni: 1481
La stanza poetica [48]

 


“E’ un amore impossibile” – mi dici.

“E’ un amore impossibile” – ti dico.

 Ma scopri che sorridi se mi guardi,

 e scopro che sorrido se ti vedo.

“Di notte” – tu confessi – “io ti penso…

Ti penso giorno e notte, e mi domando se stai pensando a me, mentre ti penso.

… La società, le regole, i doveri… ma tremi quando stringo le tue mani.”

 “Meglio felici o meglio allineati?”

 – Ti chiedo.-

E il tuo sorriso accende il giorno, cambiando veste ad ogni mio pensiero.

“Questo amore è possibile” – ti dico.

“Questo amore è possibile” – mi dici.

 


(Sesto Aurelio Properzio, Assisi, circa 47 a.C. – Roma, 14 a.C.)

Sesto Aurelio Properzio (Assisi o Urvinum Hortense, 47 a.C. circa – Roma, dopo il 15 a.C.) è stato un poeta romano.Nacque probabilmente ad Assisi, come da lui stesso esplicitamente dichiarato nell'elegia proemiale del IV libro e come suggeriscono recenti acquisizioni epigrafiche recanti il nome di P. Passennus Blaesus, parente di Properzio e suo conterraneo (a quanto attesta Plinio il Vecchio), e l'indicazione della tribù Sergia (Assisi era l'unico municipio umbro a essere iscritto in questa tribù). Alcuni archeologi, inoltre, sostengono di aver trovato la casa del poeta, una lussuosa villa con affreschi mitologici ed iscrizioni in greco, sotto la basilica di Santa Maria Maggiore. Si è anche ipotizzato che Properzio fosse nato presso Collemancio.[1]

Dagli elementi forniti da alcuni saggi eseguiti sul posto e dalle poche iscrizioni, certamente provenienti da Collemancio, si può dedurre che ivi ebbe vita almeno sino al III sec. d.C. un municipio romano, iscritto alla tribù Stellatina, e forse un centro italico. In seguito alla rivolta dei proprietari italici, repressa da Augusto nel 41–40 a.C., il poeta subì lutti e confische di terre. Ormai in condizioni disagiate, si trasferì a Roma, dove tentò la carriera forense e politica, ma già nel 29 a.C., con il suo primo libro delle elegie, fu inserito nei circoli mondano-letterari della capitale. Ebbe la prima esperienza sessuale con la schiava Licinna. Questa esperienza fu travolta nel 29 a.C. dalla grande passione per Cinzia, padrona di Licinna. Tra Cinzia e Properzio ci fu una prima rottura a causa di un'infedeltà del poeta. Tuttavia, dopo qualche tempo, i due ricominciarono a frequentarsi, ma l'amore di Properzio non era a sua volta corrisposto dalla fedeltà di Cinzia: dopo cinque anni di tormenti, la rottura fu definitiva. A partire da questo momento, il poeta si dedicò a uno studio impegnativo: intendeva cantare il passato di Roma, le leggende italiche, fatti e personaggi che avevano formato lo spirito della romanità. Da alcuni riferimenti si può dedurre che morì poco dopo il 15 a.C., a circa 35 anni.

Le Elegie, in quattro libri, nei quali si distribuiscono i novantadue componimenti complessivi, tutti in distici elegiaci. Molti editori suggeriscono tuttavia una scansione diversa, che determinerebbe un aumento del numero totale di componimenti. L'avvicinamento di Properzio a Mecenate e al suo famoso circolo avvenne forse nel 28 a.C., dopo la pubblicazione del primo canzoniere. Il poeta fu amico di Virgilio e, soprattutto, di Ovidio. La sua vita fu breve (come quella di Catullo e di Tibullo). Non sono presenti nei suoi versi riferimenti cronologici posteriori al 16 a.C., data probabile della morte. Forse, Properzio è il seccatore adombrato nella IX Satira di Orazio, che pare non lo potesse soffrire. (fonte wikipedia)


Immagine: Domus di Amore e Psiche, Ostia Antica








                           
Articoli Correlati
    INCANTI DI SIMONE CUMBO Immenso nelle mie moltitudini Perduto tra le mie rivoluzioni Incagliato sugli scogli dell'amore Mastico incanti    .... di Joseph Cacioppo “Nivina 2019”, ovvero un cenacolo letterario di iniziativa privata. Una rarità di questi tempi, dove ogni manifestazione culturale.... E' ufficiale. Il Comune di Santa Margherita di Belice non ha mai adottato la "convenzione tipo", cioè quell'atto che consente di dimezzare l'importo degli oneri.... di Joseph Cacioppo Assistere al dialogo tra due scrittori, Laura Bonelli e Accursio Soldano. ieri sera a Sciacca nell'incontro programmato all'interno del "Letterando infest",.... Il sindaco di Santa Margherita di Belice Francesco Santoro, il capo dell’UTC ing. Aurelio Lovoy ed il geom. Aurelio Sciacchitano dovranno comparire, il prossimo 21....