Online il nuovo sito de "L'Araldo"
PRESENTAZIONE DEL LIBRO MEMORIE DI UN GIOVANE DISTURBATO A PALERMO
Lo scrittore francese Frédéric Beigbeder sarà il 25 febbraio 2019 alla libreria Modusvivendi
PRESENTAZIONE DEL LIBRO MEMORIE DI UN GIOVANE DISTURBATO A PALERMO admin
admin - venerdì, 22 febbraio, 2019
Visualizzazioni: 161
News [1269]

Odio gli uomini invulnerabili. Provo rispetto solo per i ridicoli, quelli che hanno la bottega aperta alle cene tirate, che si beccano una merda di piccione sulla testa mentre stanno per dare un bacio, che scivolano tutte le mattine su una buccia di banana. Il ridicolo è la dimensione propria all’uomo. Chiunque non si trovi a essere regolarmente lo zimbello del paese non può essere considerato un essere umano. Andrei anche oltre: l’unico mezzo per sapere di esistere è rendersi grotteschi. È il cogito dell’uomo moderno. Ridiculo ergo sum. Questo per dire che ho spesso la consapevolezza della mia esistenza.”

da "Memorie di un giovane disturbato" (Vague Edizioni)



Lunedì 25 febbraio 2019 – ore 18.30

Libreria MODUSVIVENDI

 Via Quintino Sella 79 - Palermo

Presentazione del libro

MEMORIE DI UN GIOVANE DISTURBATO

 (Vague Edizioni, 2019)

di Frédéric Beigbeder


Conversano con l’autore

Eric Biagi, direttore Institut Français di Palermo

Francesco Paolo Alexandre Madonia, docente Dipartimento di Scienze Umanistiche (UNIPA)

Gabriella Montanari, editrice e traduttrice (Vague Edizioni, Torino)


Frédéric Beigbeder (Neuilly-sur-Seine, 1965) è scrittore, saggista, critico letterario, presentatore televisivo e regista francese. È il creatore del Premio Flore, di cui presiede la giuria, e direttore della rivista Lui.

Memorie di un giovane disturbato è il suo romanzo d’esordio, pubblicato nel 1990 all’età di 25 anni. Hanno fatto seguito Vacances dans le coma (1994, Grasset) e L’Amore dura tre anni (1997, Grasset) che conclude la trilogia di Marc Marronnier (omonimo adattamento cinematografico, 2012). Del 1999 è invece la raccolta di racconti allucinati Nouvelles sous ecstasy (Gallimard). Nel 2000, consapevole che la pubblicazione gli avrebbe procurato il licenziamento da parte della società Young & Rubicam, dà alle stampe il romanzo che lo ha reso celebre, Lire 26.900 (99 francs, poi 14,99 euros, Grasset), un’impietosa denuncia del mondo della pubblicità (adattamento cinematografico, insieme al regista Jan Kounen, 2007). Ancora un successo nel 2003 con Windows on the World (Grasset) che gli vale il Premio Interallié. Per tre anni, fino al 2006, è direttore di collana presso l’editore Flammarion. Nel 2005 pubblica L’egoïste romantique e, nel 2007, Au secours pardon (seguito delle avventure di Octave, l'eroe di 99 francs. Un romans français, pubblicato nel 2009 (Grasset) con introduzione di Michel Houellebecq, vince il prestigioso Premio Renaudot. Del 2014 è il romanzo (questa volta non autobiografico) Oona e Salinger (Grasset). Il 2018 si è aperto con il romanzo/inchiesta Une vie sans fin (Grasset), vincitore del Premio Rive Gauche à Paris, e si è chiuso con la raccolta di 99 saggi sulla frivolezza (La frivolité est une affaire sérieuse - L’Observatoire).

http://www.vaguedizioni.com/prodotto/memorie-di-un-giovane-disturbato-frederic-beigbeder/





 

                           
Articoli Correlati
“Pensieri a colori”, questo il tiolo del libro di Matteo Amodei che sarà presentato, venerdì 8 settembre ore 19,00, a Sambuca di Sicilia. Relatrice.... Una biografia è pur sempre una pagina di storia. Locale, a volte anche minuscola, ma pur sempre storia. Se poi la biografia attiene ad un periodo temporale recente,.... "Socialismo in Sicilia", questo il titolo del libro di Gaspare Saladino che, sabato 28 novembre ore 17,30, sarà presentato a Palermo presso la Mondadori di via Ruggero.... “La città e i libri, avventure di un libraio”, questo il titolo dell'ultima fatica letteraria di  Salvatore Cangelosi, da qualche giorno in libreria a.... "Storia vera di un amore inventato", questo il titolo del libro di Katia Regina (Libridine Edizioni) che sarà discusso durante il Caffè letterario del 28....