Online il nuovo sito de "L'Araldo"
Il sindaco Valenti non spende i soldi della ricostruzione: da 7 anni fondi fermi
Erano destinati a realizzare un altro stralcio dei portici. Ma nessuno ha mai appaltato i lavori. Rischio perenzione
Il sindaco Valenti non spende i soldi della ricostruzione: da 7 anni fondi fermi admin
admin - domenica, 16 dicembre, 2018
Visualizzazioni: 155
News [1269]


Chissà a quanto ammontano gli interessi maturati, a favore del Comune di Santa Margherita di Belice, sul finanziamento di 160 mila euro che dal 2011 è a disposizione del paese del Cafè House.

I fondi erano destinati a realizzare le due ali terminali dei portici di via Libertà, lato nord. Ma l’Amministrazione Valenti non risulta che si sia attivata.

Un finanziamento vecchio. Vecchissimo. Lasciato in “eredità” dall’Amministrazione Russo ed impegnato poi dall’Amministrazione Perricone, circa 20 anni fa.

Con il finanziamento principale si è sistemata la via Libertà e si sono realizzati i portici.

Finiti i lavori è rimasto un residuo di finanziamento. Si era pensato di realizzare un altro stralcio della costruzione dei portici: le due ali a nord.

Completate queste due ali, restava da realizzare soltanto il tratto di portici su via S. Francesco.

Ma il verbo “costruire” non sembra far parte del vocabolario dell’Amministrazione Valenti.

E così sul finire del 2016 il consiglio comunale era stato chiamato a vestire i panni di Penelope, la fedele moglie di Ulisse. Quella che la leggenda vuole che di giorno cuciva e di notte scuciva, pur di restare fedele al suo uomo.

E così 48 dei 160 mila euro erano stati destinati a quella che venne definita la “leccata di asfalto” da stendere sulla via Genova.

L’allora consigliere comunale Toni Rosalia lanciò l’allarme. Ed il dirigente comunale “ritrattò” in nome e per conto del consiglio comunale.

I soldi per la “leccata di asfalto” furono presi da un altro capitolo del bilancio comunale.

Da allora del gruzzoletto di 160 mila euro si sono perse le tracce. Nessuno ne parla più.

Come dire sette anni sono passati invano. Malgrado sulla poltrona di assessore ai lavori pubblici, da un anno e mezzo, siede un rappresentante della “Lega – Salvini premier”.

Come dire, parafrasando Tancredi Falconeri: se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi. Anche la casacca dell’assessore. Anche il colore delle “quote” presenti in consiglio comunale. 

                           
Articoli Correlati
Si recupera il Cafè House di Santa Margherita di Belice. A confermarlo è il sindaco Franco Valenti. La notizia prima era stata fatta veicolare sul web, ora.... Operazione trasparenza del sindaco Franco Valenti sull'opera di ricostruzione dell'edilizia privata a Santa Margherita di Belice. Questo lo spirito dell'elenco, pubblicato sul....   Aspettando Godot. E’ la più famosa opere teatrale di Samuel Beckett, il refrain del 50° anniversario del terremoto che, tra il 14 ed il 15 gennaio.... I 35 milioni di euro stanziati per la ricostruzione del Belìce saranno presto nelle casse dei Comuni. A prometterlo è stato il ministro delle infrastrutture e dei.... Riceviamo e pubblichiamo Leggo sul blog Il Movimento un interessante intervento tecnico sull’opera di ricostruzione a Santa Margherita di Belice. Finalmente i tecnici....