Online il nuovo sito de "L'Araldo"
SCHEGGE DI UTOPIE
La V edizione del concorso poetico-fotografico dell' Associazione Licenza Poetica
SCHEGGE DI UTOPIE admin
admin - giovedì, 8 novembre, 2018
Visualizzazioni: 250
La stanza poetica [48]


Un interessante concorso in cui poesia, racconto ed immagini sono stettamente correlate. L'Associazione Licenza Poetica con il patrocinio del Comune di Arona indice la quinta edizione del concorso con tema SCHEGGE DI UTOPIE. Quest'anno L'Araldo sarà partner dell'iniziativa, i lavori finalisti saranno pubblicati all'interno della nostra Stanza Poetica.



Due le sezioni:

SEZIONE A – POESIA E FOTOGRAFIA

Ogni Autore può partecipare con una poesia e un’immagine, strettamente correlate tra loro, l’una deve rappresentare l’altra e viceversa, entrambe devono essere INEDITE. Le Opere presentate non devono essere state pubblicate da un Editore, possedere un codice ISBN o essere state premiate ad altri Concorsi. Sono ammessi componimenti poetici liberi senza vincoli metrici per un massimo di 30 righe (righe bianche comprese, titolo escluso).

Lingue ammesse: ITALIANO e in qualsiasi altra lingua (anche dialetto) purché ne segua la TRADUZIONE in ITALIANO.

SEZIONE B – RACCONTO BREVE E FOTOGRAFIA

Ogni Autore può partecipare con un racconto di massimo 1800 battute (spazi compresi, titolo escluso) e un’immagine, strettamente correlati tra loro, l’uno deve rappresentare l’altra e viceversa, entrambi devono essere INEDITI. Le Opere presentate non devono essere state pubblicate da un Editore, possedere un codice ISBN o essere state premiate ad altri Concorsi.

Sono ammessi racconti in ITALIANO.

La data di scadenza per inviare le opere è fissata per il 31 gennaio 2019

 

Ecco il link per scaricare il bando:

http://licenzapoetica.com/concorso-letteralpoetico-fotografico/edizione-2018-2019/









                           
Articoli Correlati
  Un evento artistico e culturale giunto alla sua quinta edizione. Il concorso poetico-fotografico promosso dall’Associazione Licenza Poetica quest'anno sotto....   Un incubo stretto  come legno annodato  lascia nero sul volto  e dolori alla pancia          duraturi..... Riposanoi ricorditra le lenzuoladella memoria. Nei labirintiimpraticabilidella mentetacciono i dolori. Un pensiero scalpitanell'anfratto buioche nascondela.... Occhi, non vedo che occhi. Grigio caffè bluastro brumoso, Verde fumo e caffè profumo. Sogno treni e sofà, occhi e sussulti. Vorrei dormire senza....   Il volto riflesso nel vetro del tram era una sbiadita immagine di chi era, e soprattutto di chi avrebbe voluto essere e non era colpa della pioggia che deformava forme....