Online il nuovo sito de "L'Araldo"
BLUES D'AUTUNNO DI ANGY C. ARGENT
tratto da Sfumature d'amore (Le Mezzelane Editore)
BLUES D'AUTUNNO DI ANGY C. ARGENT admin
admin - martedì, 23 ottobre, 2018
Visualizzazioni: 68
La stanza poetica [27]



Se tu sapessi quante volte

volevo dirtelo a muso duro

che ho camminato troppo,

trascinando l’ultimo raggio

di sole, un piccolo grano di

sabbia, lasciando sulla via

quattro petali di begonia,

una manciata di fragole rosse.

Ho macinato chilometri cercando.

Non so se son io che ti raggiungo

o sei tu che mi rincorri, ma rimani

tu che soffi, vento di brughiera,

che stendi tappeti di foglie d’oro.

Io vado, io vedo, io vivo

anche senza di te, che passi da qui.

 

Se tu sapessi quante volte

volevo fermare i miei passi,

lasciarmi seduto sull’erba

abbracciando tramonti

rossi, la sua pelle di seta

fresca, custodendo nel cuore

una manciata di baci di fragola,

quattro petali tra i suoi capelli.

Fermare il tempo insieme a lei.

Non so se son io che ti raggiungo

o sei tu che mi rincorri, ma resta

tu che soffi, vento di brughiera,

che stendi tappeti di foglie d’oro.

Io vedo, io vivo, io vado

anche senza te, che passi da qui.

 



Angy C. Argent nasce a Bologna nel 1965.

Consegue il diploma all’Istituto Magistrale ma lavorerà prima come arredatrice poi, ricalcando le orme paterne, nel campo della ristorazione; questo le ha permesso di viaggiare lungo l’Italia, la Spagna e la Francia. L’autrice vive alternandosi tra Biarritz e Bologna, dove risiede la sua famiglia.

Angy manifesta, fin da piccola, un vero amore per la scrittura annotando su un quaderno i suoi pensieri che, più tardi, diventano le prime poesie. Le letture classiche, le sue preferite, quali: Hermann Hesse, Verga, Pascoli, Prévert, la Bibbia e vari testi filosofici, l’accompagnarono in un percorso che le permise di trovare punti di riferimento con cui domare la sua indole inquieta e curiosa. Le sue opere, principalmente poesie, sono l’espressione delle sue introspezioni, della sua fantasia, passione e creatività, che trovano nella scrittura il loro compimento.

Angy ama il mare, il lago, e ogni luogo ameno dove potersi rifugiare nel suo tempo libero a leggere, scrivere, ascoltare musica. 

Nel 2016 vince il contest: Besharewood, con il racconto Biarritz, coup de cœur pubblicato sul magazine online Travelnews24.it; il contest Visionivivaio2016, per l’expop di Milano, con la poesia Mondo Nuovo; ha partecipato all’iniziativa internazionale Centomila Poeti per il cambiamento.

Nel 2017 pubblica la silloge poetica Sfumature d’amore (Casa Editrice Le Mezzelane)

Alcune sue poesie sono presenti nell’Antologia La pelle non dimentica edita dalla Associazione Culturale Euterpe e dalla Casa Editrice Le Mezzelane. Nel 2018 partecipa all’antologia Chiamami per nome (casa editrice Le Mezzelane), è di prossima pubblicazione un racconto con la casa editrice Oakmond Publishing.









 

                           
Articoli Correlati
Sarà inaugurato a Santa Ninfa, presso il Castello Rampizeri, sabato 31 ottobre con inizio alle ore 9, il “Centro della cultura contadina” finanziato dal Gal.... Anche per l'edizione 2015 il Premio letterario internazionale "G. Tomasi di Lampedusa" potrebbe non avvalersi della figura del "direttore scientifico". Era già successo.... Notte magica quella proposta da Cantina Corbera di Santa Margherita di Belìce in occasione della notte di San Lorenzo. Il 10 agosto, a partire dall ore 21,30, i.... di Joseph Cacioppo Il 14 e 15 gennaio si commemora il dramma del sisma che nel gennaio 1968 portò morte e distruzione nella Valle del Belìce. Lo scorso anno la.... di Felice Ferraro Assemblea pubblica a S. Margherita di Belice, giovedì 21 ore 20,30 in via Libertà: per una sana e robusta Costituzione c’è chi....