Online il nuovo sito de "L'Araldo"
Chiesa e Massoneria, se ne parla a Menfi lunedì 8 ottobre ore 17,30
Chiesa e Massoneria, se ne parla a Menfi lunedì 8 ottobre ore 17,30 admin
admin - domenica, 7 ottobre, 2018
Visualizzazioni: 444
News [1238]


di Joseph Cacioppo


E’ previsto per lunedì, 8 ottobre, alle ore 17,30, l’inizio dei lavori del convegno su: “Chiesa e Massoneria” che si terrà a Menfi presso la Matrice.

Ad organizzarlo è il distretto della diocesi di Agrigento che raggruppa i quattro Comuni belicini della provincia: Menfi, Santa Margherita di Belice, Sambuca di Sicilia e Montevago.

Territorio ad alta densità massonica. Territorio che mette a dura prova i parroci che spesso sono costretti celebrare messa alla presenza di fedeli che il chiacchiericcio di paese indica come iscritti alla Massoneria. Ovvero a portare in processione immagini sacre con a fianco probabili Fratelli che credono nel Grande Architetto dell’Universo (G.A.D.U.).

Convegno impegnativo, dunque.

La scelta del locale, la Matrice, però potrebbe rivelarsi una scelta infelice. Una scelta che potrebbe essere chiamata a pretesto per giustificare l’assenza dei Fratelli che si rifanno alla Costituzione di Anderson.

A meno che la chiesa Madre di Menfi non sia stata scelta proprio per evitare un eventuale contraddittorio tra le due contrapposte posizioni.

La Chiesa ha scomunicato i Massoni. Ma con l’elezione di Papa Francesco, pare che molti massoni abbiano tirato un sospiro di sollievo. I Gesuiti, infatti, pare siano più tolleranti nei confronti della Massoneria.

Sta di fatto che il convegno arriva quattro giorni dopo l’approvazione, da parte del Parlamento siciliano, della legge che impone agli amministratori locali e regionali (sindaci, assessori comunali e regionali, deputati) di rendere una dichiarazione sulla eventuale loro appartenenza ad Obbedienze massoniche e similari.

Già: Obbedienze massoniche e similari. Ed ecco quindi che il convegno potrebbe essere l’occasione per chiarire alcuni aspetti che si potrebbero rivelare controversi.

L’Opus Dei, che ha ottenuto da Papa Wojtyla il riconoscimento di “Prelatura personale”, da molti viene indicata come la “Massoneria bianca”. E quindi nasce il dubbio se l’appartenenza alla Opus Dei debba essere oggetto di “dichiarazione massonica” da parte degli amministratori siciliani. Stesso discorso potrebbe valere per “Comunione e Liberazione” (di cui Roberto Formigoni è “Memor Domini”).

Un’altra questione da chiarire potrebbe riguardare la posizione della Chiesa nei confronti dei Fratelli Massoni che si sono collocati “in sonno”.

Ma la questione principe resta quella che dovrebbe togliere dall’imbarazzo i parroci quando devono distribuire l’eucarestìa a fedeli “in odore” di Massoneria: come devono comportarsi?

Sicuramente verrà chiarito perché la Chiesa ha scomunicato i Massoni. Ma potrebbe sorvolarsi sui rapporti tra Vaticano ed i massoni Michele Sindona, Roberto Calvi, Umberto Ortolano e mons. Paul Marcinkus.

Sono previsti gli interventi del prof. Tullio Di Fiore, della Pontificia Facoltà Teologica di Sicilia; del prof. Giuseppe Ferrari, segretario nazionale del GRIS (gruppo di ricerca e informazione socio-religiosa); di padre Zbigniew Suchecki, della Pontificia Università San Bonaventura di Roma e Consultore della Congregazione delle Cause dei Santi.

                           
Articoli Correlati
Per iniziativa dell'Associazione culturale Atlantide, questa sera alle ore 20,30, presso il teatro S.Alessandro di Santa Margherita di Belice, si svolgerà una.... di Francesco Sciara Il simulacro della Madonna Pellegrina di Fatima sarà a Santa Margherita di Belìce dal 23 al 31 maggio. Sabato 23 maggio, alle ore 18,30, in.... Cosa si prevede per il dopo Sogeir? Ovvero chi gestirà il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani per i Comuni di Santa Margherita di Belice e Montevago? Se ne.... Oggi 29 novembre la comunità margheritese festeggia il 25° anniversario di sacerdozio di don Filippo Barbera, arciprete di S. Margherita di Belice. La cerimonia.... di Mariano Pace Tutto pronto a Poggioreale per il  conferimento da parte del comune della cittadinanza onoraria al sacerdote Don Onesimus Kamau Kariba. La cerimonia....