Online il nuovo sito de "L'Araldo"
Palazzo Lombardo: i ritardi della Commissione ex art. 5 di S. Margherita di Belice. Cittadini danneggiati
Palazzo Lombardo: i ritardi della Commissione ex art. 5 di S. Margherita di Belice. Cittadini danneggiati admin
admin - lunedì, 20 agosto, 2018
Visualizzazioni: 307
News [1224]

41 Sono passati tre anni e mezzo da quando il consulente legale del sindaco Franco Valenti spiegò, nero su bianco, che gli ex proprietari di “palazzo Lombardo” andavano “indennizzati” con l’assegnazione di un lotto di terreno edificabile e con la concessione del contributo di ricostruzione previsti dalle leggi speciali sul Belice.

Tre anni e mezzo passati invano. La speciale commissione edilizia (ex art. 5 L. 178/76) presieduta dal sindaco di Santa Margherita di Belice (o da un suo delegato) in tutto questo lasso di tempo non ha ritenuto opportuno inserire la questione all’ordine del giorno dei suoi lavori.

E così ritardi e disattenzioni locali si sommano a ritardi e disattenzioni locali.

Ecco i numeri. Il terremoto nella Valle del Belìce risale al 15 gennaio 1968. L’esproprio “senza indennizzo” risalirebbe al 1987. Le leggi speciali sul Belìce prevedono che in sostituzione dell’indennità di esproprio, i proprietari possono chiedere i “benefici di legge”, cioè un lotto di terreno compreso nei piani particolareggiati di ricostruzione ed il relativo contributo di ricostruzione.

Ma gli ex proprietari di palazzo Lombardo sembrano essere figli di un dio minore. A 50 anni dal sisma del 1968 non hanno più l’immobile, e nemmeno hanno percepito un indennizzo per il suo “esproprio”.

Non hanno nemmeno la speranza di potersi ricostruire l’immobile “espropriato”. La procedura, secondo la legge, è semplice: la speciale commissione edilizia (ex art. 5) assegna agli aventi diritto il lotto di terreno edificabile, il privato presenta il progetto edilizio per quell’area e chiede il contributo di ricostruzione.

Fintanto che la speciale commissione edilizia (ex art. 5) presieduta dal sindaco non assegna il lotto di terreno edificabile, l’iter per la ricostruzione – per quel privato - non può partire.

Come dire: almeno a far data del 1987 i sindaci di Santa Margherita di Belice non hanno consentito agli ex proprietari di “palazzo Lombardo” di ricostruirsi la casa espropriata in conseguenza del sisma del gennaio 1968.

Non lo ha fatto nemmeno il sindaco Franco Valenti, malgrado il suo consulente glielo abbia spiegato – nero su bianco - nel marzo del 2015.

Adesso si è in attesa che le ruspe, entro ottobre, demoliscano palazzo Lombardo utilizzando i residui fondi rimasti per la ricostruzione post terremoto.

E sono lontani i tempi di quando due autorevoli esponenti della Democrazia Cristiana, Andrea Abruzzo e Gaspare Valenti – in consiglio comunale - si dichiaravano soddisfatti delle scelte urbanistiche del 1981 “in quanto parte delle osservazioni fatte precedentemente dalla Democrazia Cristiana sono state recepite, evitando in tal modo la demolizione del palazzo Lombardo-Saieva”.

Come dire: l’esproprio del 1987, ad opera della Prefettura, potrebbe essere frutto di un mero errore materiale, visto che l’area non ha mai avuto una destinazione ad opera pubblica. Nemmeno adesso.

E mentre qualcuno invoca il “commissariamento” della commissione ex art. 5, L’Araldo comincerà a contare i mesi (a partire dal marzo 2015) di ritardo registrati dalla speciale commissione edilizia (ex art. 5) per l’assegnazione dei lotti di terreno edificabili agli ex proprietari di palazzo Lombardo. Anche perché questi margheritesi hanno gli stessi diritti dei componenti la speciale commissione edilizia (ex art. 5) che la casa se la sono già ricostruiti. Mesi di ritardo che fino ad oggi sono 41, come indica il numero ad inizio del testo.

                           
Articoli Correlati
Seduta impegnativa quella della Commissione ex art. 5 L. 178/76 che si dovrebbe tenere il prossimo otto maggio. La speciale commissione edilizia, infatti, dovrà.... Conto alla rovescia per la demolizione di palazzo Saieva-Lombardo di Santa Margherita di Belice. La “sentinella”, la soluzione di continuità tra via Collegio.... Continua l'opera di composizione della macchina amministrativa dell'esecutivo di Franco Valenti, sindaco di Santa Margherita di Belice. Il consiglio comunale, nella seduta di.... Sarà finanziato dalla Protezione Civile regionale la demolizione di palazzo Lombardo del Comune di Santa Margherita di Belice. I fondi saranno prelevati dal capitolo.... Dodici anni sono passati invano per il palazzo Saieva-Lombardo di Santa Margherita di Belice. E sfuma anche il progetto di adibire il palazzo del Gattopardo ad attività....