Online il nuovo sito de "L'Araldo"
COSA FARE QUANDO I BAMBINI HANNO PAURA DI DORMIRE DA SOLI
Le pillole di psicologia - piccoli pensieri per crescere insieme
COSA FARE QUANDO I BAMBINI HANNO PAURA DI DORMIRE DA SOLI admin
admin - venerdì, 29 giugno, 2018
Visualizzazioni: 172
LiberaMente [15]

di Sara Azzali


Spesso i genitori si trovano in difficoltà di fronte al figlio che fatica a dormire nella sua stanza da solo. E’ una fase delicata ricca di messaggi che è importante decifrare insieme come famiglia. Le ragioni di questa richiesta, nonché della paura a rimanere soli, possono essere molteplici.

Molti genitori si trovano così divisi e perplessi su una domanda: lo lascio venire nel lettone o insisto affinché dorma nel suo lettino?

Ciò su cui varrebbe la pena riflettere non è tanto quale di queste scelte sia migliore, ma piuttosto chiedersi cosa stia vivendo il piccolo.

Infatti, se a tutti capita ogni tanto di fare un incubo e svegliarsi nella notte, diverso è quando i brutti sogni o le difficoltà di addormentamento si ripropongono puntualmente. Le ragioni possono essere davvero innumerevoli. Perciò per prima cosa è utile fare un check up pediatrico. Se il medico esclude componenti organiche che possano sollecitare stati di iper attivazione, allora si può passare a considerare le componenti psicologiche.


Temere di andare a dormire da soli esprime prima di tutto la paura di separarsi dal genitore. Come adulti si possono svolgere piccole accortezze che aiutano il bimbo a sentirsi al sicuro anche se mamma e papà non sono nella stanza con lui. Vediamone insieme qualcuna.

 

Piccoli rituali della buona notte possono aiutare i bambini a creare un’ “organizzazione mentale”. La routine rassicura e rappresenta un momento esclusivo e affettuoso con i genitori.


Fate attenzione a quello che accade durante il giorno: benissimo attività strutturate quali una disciplina sportiva, ma attenzione a mantenere anche aree di gioco e sfogo libero. Gli eccessivi riempimenti di agenda possono sovra stimolare provocando stress eccessivo.


Se il bimbo fa incubi parlatene . Molti studi mostrano come l’attività onirica serva alla nostra mente, in alcuni casi costituendo addirittura un vero e proprio problem solving.Attraverso il sonno possono transitare anche quei contenuti che la mente tende a “bloccare” di giorno. Per questo il sogno che vi racconta il vostro bimbo può aiutarvi a capire come si sente.


Chiedetevi se e come c’entrate con questa preoccupazione. Capita che i bambini avvertano disagio nei genitori ed esprimano questo loro sentito chiedendo di starvi accanto.


Dr.ssa Sara Azzali Psicologa - Psicoterapeuta






                           
Articoli Correlati
di Mimma Guzzardo I bambini sono sempre speciali: ti fanno un pò disperare quando devono affrontare qualche prova e quando devono impegnarsi, ma, appena arriva il.... di Laura Bonelli Sono molti gli elementi interessanti racchiusi all’interno del romanzo per ragazzi “Astutillo e il potere dell’anello” (Graphofeel.... Per iniziativa dell'Associazione culturale Atlantide, questa sera alle ore 20,30, presso il teatro S.Alessandro di Santa Margherita di Belice, si svolgerà una.... di Linda S. Tutti i giorni penso che sarebbe potuta andare in modo diverso. Se avessi espresso quello che provavo, in questo momento non starei così male. Una.... di Sara Azzali Alcune piccole considerazioni…. I bimbi in età prescolare possono sembrare “esplodere” di rabbia e possono avere crisi....