Online il nuovo sito de "L'Araldo"
RADIO CAROLINE, LA PRIMA RADIO PIRATA. ERA IL 1964
Portò nelle case il pop e il rock, la nuova musica di cui i Beatles furono capostipiti
RADIO CAROLINE, LA PRIMA RADIO PIRATA. ERA IL 1964 admin
admin - venerdì, 22 dicembre, 2017
Visualizzazioni: 119
Apelibraria [54]


di Laura Bonelli



Gli anni '60 furono un periodo di grande creatività e liberazione e la musica fu uno dei primi terreni in cui attecchì questa rivoluzione sociale. Il pop e il rock serpeggiavano nei club senza trovare un posto ufficiale in terra in cui potersi esprimere. Ma il mare accolse questa onda libera grazie alla genialità di un giovane irlandese, Ronan O'Rahilly, fondatore di Radio Caroline per la quale attrezzò un peschereccio a studio radiofonico con l'intento di far entrare nelle case la nuova musica di cui i Beatles furono capostipiti. Nasceva la prima radio pirata.



Pietro Domenico Zavaglia narra la storia di questa incredibile impresa  che segnò un'epoca nel suo libro Radio Caroline (Graphofeel Edizioni). 


Come è nato il progetto del libro?

Il libro è nato dalla voglia di raccontare una storia intrigante, avventurosa eppure poco conosciuta come quella di Caroline, una radio che ha avuto un ruolo fondamentale nella rivoluzione culturale dei mitici anni '60 inglesi, e attraverso le cui vicende è possibile rivivere una stagione che ha inciso in modo determinante nell’immaginario pop.

 

Che idea ti sei fatto del protagonista? Oculato imprenditore o  pirata dell'azzardo?

 Direi un imprenditore d'azzardo e un oculato pirata, almeno fino a quando Caroline fu un grande successo commerciale. Quando la radio divenne pienamente illegale, il lato imprenditoriale dell'operazione sparì, dal momento che continuare a trasmettere con grandi rischi e senza più inserzioni pubblicitarie (erano state vietate) era un'impresa finanziariamente suicida. Eppure O'Rahilly andò avanti: da qui in poi sarà un autentico missionario della pirateria, che lui intendeva come parte integrante di una rivoluzione culturale più ampia.


I dee-jay di Radio Caroline erano delle vere celebrità. Ma com'era la vita quotidiana sulla nave?

Fino all’agosto del ‘67, prima cioè dell'entrata in vigore della legge contro la pirateria radiofonica, i dj erano a tutti gli effetti delle popstar, al pari dei musicisti che contribuivano a far conoscere. La vita a bordo era però piuttosto dura: trascorrevano 15 giorni consecutivi su navi non predisposte ad ospitare passeggeri, in condizioni a volte estreme: maltempo, spazi ridotti, rumori costanti. In cambio erano delle autentiche celebrità. Successivamente, quando divennero fuorilegge, le condizioni peggiorarono drasticamente. Isolati per giorni, ricevevano rifornimenti irregolari ed in più erano costretti all'anonimato, ragion per cui anche la ricompensa offerta dalla fama svanì.


Racconti un'esperienza accaduta quando tu non eri ancora nato.Che cosa ti è piaciuto di più della ricerca delle fonti? E cosa manca al tempo attuale di quella entusiasmante follia?

Personalmente, come molti miei coetanei, sono cresciuto con la musica degli anni '60 e '70, quindi sono sempre stato temporalmente un po’ "sfasato". Non mi sono posto problemi nel raccontare una storia accaduta prima che io nascessi: d'altra parte le persone continuano ad appassionarsi a Dante, a Rimbaud o a Beethoven. Della ricerca delle fonti mi è piaciuto soprattutto immergermi nell'atmosfera di quegli anni: tutto il libro è stato scritto con il costante sottofondo della musica dei Beatles, dei Kinks e dei Rolling Stones. L'idea che mi sono fatto è che oggi ci manchi soprattutto la sensazione che ci manchi qualcosa. O almeno qualcosa per cui valga la pena lottare.





 
 
 
                           
Articoli Correlati
Radio Sisma è la prima Web Radio della Valle del Belìce.Il nome della Radio, prende spunto dal bisogno e dalla voglia di Scuotere gli animi, le coscienze e.... Tutti i risultati elettorali margheritesi minuto per minuto. Questo lo scopo della trasmissione di Radio Sisma che andrà in onda, lunedì 7 maggio, a partire dalle.... Durante la trasmissione radiofonica, promossa da Radio Sisma, che commentava i risultati elettorali che pervenivano dai seggi della città del Gattopardo, è emersa.... Franco Valenti è il nuovo sindaco di Santa Margherita di Belice. La lista "La città mel cuore" ha avuto la meglio sulla lista "Liberi per Santa Margherita" con il.... Una stagione che si preannuncia davvero una delle migliori dal punto di vista artistico, grazie all’intrattenimento che “RCV on the road” promette a partire....