Online il nuovo sito de "L'Araldo"
OSSA, CERVELLI, MUMMIE E CAPELLI
Le reliquie laiche di Antonio Castronuovo
OSSA, CERVELLI, MUMMIE E CAPELLI admin
admin - mercoledì, 19 aprile, 2017
Visualizzazioni: 136
Apelibraria [60]


di Laura Bonelli



La quarta di copertina di “Ossa, cervelli, mummie e capelli” (Quodlibet Compagnia Extra) riporta una sola frase: "I capelli di Beethoven contenevano una quantità spropositata di piombo".

Già questo dovrebbe far pensare al lettore che si sta cacciando in un bel guaio e, in effetti, è così.


L’autore, lo scrittore e traduttore Antonio Castronuovo, ama percorsi alternativi, distanziandosi dalle strade battute e ribattute della saggistica classica e apre nuovi sentieri andando a raccontare le biografie di personaggi famosi al di là della loro fulgida esistenza. Preferisce seguire la storia dei loro cadaveri, anzi, per essere più precisi, narrare le vicende accadute attorno a porzioni di estinti celebri.

Il libro si apre con le fettine in cui fu suddiviso il cervello di Albert Einstein e le molteplici indagini che ne seguirono per cercare il segreto della sua genialità. Ma si parla anche dello scheletro di Cartesio, dello strano viaggio del pene di Napoleone e dei già citati capelli di Beethoven.


Corpi come reliquie laiche, sottoposti a ricerche scientifiche o usati come merce per collezionisti. Oppure, come nel caso di Lenin, fonte di problemi e disquisizioni filosofiche perché l’uomo semplice di quel tempo, benché ateo e comunista, aspirava ad avere davanti gli occhi le spoglie del suo duce, con lo stesso fervore di un devoto di fronte ai resti di un santo.

Un libro colto e ironico con una qualità rara, quella di utilizzare i protagonisti come pretesto per raccontare, in realtà, pezzi di storia del pensiero e del percorso dell’uomo. Descrive l’affannosa e spietata ricerca di chi, temendo di vedere scomparire il genio che abita solo in alcuni, ne fa a brani la veste carnale, dimenticando che lo spirito dell’uomo non si può cercare in ciò che è morto.





                           
Articoli Correlati
di Laura Bonelli Un metodo innovativo per una maggiore comprensione di uno dei momenti fondamentali e difficili dell’esistenza umana, ovvero il parto..... Nel suo comizio estivo il sindaco di Santa Margherita di Belice, Franco Valenti, tra le altre cose fatte ha citato il suo intervento per "prendere per i capelli" un.... IO E TE DI SILVIA CERIATI   Costruiamoci una casa senza lucchetti e senza catene fatta di petali sottili dove entrare e uscire liberamente, danzando come le api..... di Laura Bonelli Si concludono oggi le “Visioni” proposte dal XXIX Salone del Libro di Torino. Visioni sul concetto di intercultura, grazie al focus sul.... Riceviamo e pubblichiamo Egregio Direttore,vorrei sottoporre ai lettori de L’Araldo alcune mie personali riflessioni. L’autorizzo fin d’ora a correggere....