Online il nuovo sito de "L'Araldo"
Montevago, carnevale 2017: il più bello della Valle del Belìce. S. Margherita c'è.
Montevago, carnevale 2017: il più bello della Valle del Belìce. S. Margherita c'è. admin
admin - lunedì, 27 febbraio, 2017
Visualizzazioni: 125
News [1238]

di Joseph Cacioppo

Montevago, carnevale 2017: il più bello della Valle del Belice. Santa Margherita di Belice c’è. C’è in maniera fisica ed artistica. C’è come entusiasmo, C’è come la migliore gioventù. C’è perché i locali pubblici del paese del Cafè House, attorno alle 23,00, avevano già abbassato le saracinesche. A Montevago, scenario del “carnevale più bello della Valle del Belice”, invece le saracinesche sono rimaste alzate fino alle prime ore dell’alba. Due i carri che hanno sfilato e che continueranno a farlo fino a martedì: uno di “fabbricazione” montevaghese, l’altro margheritese. Ma il luogo di “costruzione” è solo un piccolo dettaglio. L’entusiasmo dei giovani che si aggiunge e si sovrappone ai decibel delle musiche carnevalesche non ha confini. Già i confini. Da anni L’Araldo ipotizza un carnevale comune tra le due comunità che distano poco meno di quattro chilomentri. Gli assessori deputati dei due paesi, invece, si trovano su fronti opposti. Quello montevaghese si fa carico degli oneri del carnevale, quello del Cafè House invece preferisce spendere i soldi pubblici per altro. Una visione politica, dei due Comuni, inconciliabile. E così i giovani margheritesi scavalcano l’assessore alla cultura e trasferiscono il loro entusiasmo ed estro nella vicina Montevago. I social intercettano questa incongruenza margheritese, tra paese legale e paese reale, e la denunciano. La politica tace, stigmatizza Emanuele Giardina. Una pagina fbk (don Calogero Sedàra), vicina all’amministrazione Valenti, cerca di giustificare la scelta “politica” di non credere nel carnevale margheritese. I profili fbk filogovernativi si guardano bene dall’aprire un qualunque momento di riflessione sociologica. E mentre i ragazzi, margheritesi e montevaghesi, impazzano sulle vie di Montevago con i loro carri allegorici, l’assessore alla cultura si limita a far sapere di aver sporto querela contro chi, sui social, parla male di lui. Ma non si era detto che “a carnevale ogni scherzo vale”?   

                           
Articoli Correlati
La giunta regionale di Rosario Crocetta ha deliberato la costituzione di una Commissione per la Valle del Belice. Nella sezione Territorio&Burocrazia il testo integrale.... Grande attesa per il finale del più bel Carnevale della Valle del Belìce, giunto alla sua 26-esima edizione. Si tratta di un appuntamento tradizionale che ogni....   Nella città di Montevago è già partita la celebrazione del suo meraviglioso Carnevale, quest’anno reso ancora più frizzante dalle.... Si è concluso, tra balli, musica e tanta sana allegria, la 27° edizione del carnevale montevaghese. La manifestazione, che quest’anno è stata.... di Michele Campanozzi Un Santo che sembra dimenticato in altre Regioni d’Italia, San Giuseppe viene ritrovato ogni  anno in Sicilia, ed in particolare  nei....