Online il nuovo sito de "L'Araldo"
S. Margherita decide su antenne e trasferimento cubatura edificabile
Consiglio comunale il 1 luglio per il no al referendum costituzionale
S. Margherita decide su antenne e trasferimento cubatura edificabile admin
admin - mercoledì, 29 giugno, 2016
Visualizzazioni: 108
News [1240]

Il Comune di Santa Margherita di Belice potrebbe aderire al “Coordinamento per la Democrazia Costituzionale per il NO al  Referendum Confermativo Costituzionale”. Cioè il paese del Cafè House potrebbero prendere posizione ufficiale contro la modifica costituzionale promossa dal governo di Matteo Renzi.

A deciderlo sarà il consiglio comunale, convocato per venerdì primo luglio alle ore 19,00.

Il civico consenso belicino è chiamato anche a pronunciarsi su altre importanti questioni. All’ordine del giorno figura infatti “l’approvazione del Regolamento per l’insediamento urbanistico e territoriale  degli  impianti  per il servizio di telefonia mobile (S.R.B.)  e per le telecomunicazioni radiotelevisive”, cioè la regolamentazione dell’installazione dei ripetitori televisivi e telefonici.

Il piano regolatore generale prevede che devono essere rimossi i ripetitori del Calvario. Il regolamento potrebbe andare in variante al PRG e così sanare lo stato di fatto.

Viene “sfoltita” la commissione per l’assegnazione dei lotti di terreno compresi nel piano artigianale: via i rappresentati delle varie categorie produttive, basterà il solo parere dell’ufficio tecnico.

Il consiglio comunale, scavalcando la giunta municipale, poi, è chiamato ad impartire “direttive” all’ufficio tecnico comunale in merito alla cosiddetta “cessione di cubatura”. Di cosa si tratta è presto detto.

La cosiddetta “densità fondiaria” - il parametro urbanistico che fissa quanti metri cubi di costruzione si possono realizzare in un determinato lotto di terreno – potrebbe subire una sorta di modifica con la “cessione di cubatura”. Cioè il volume realizzabile su un lotto può essere trasferito su un altro lotto. La procedura ha trovato spesso applicazione pratica, sancita anche dalla giurisprudenza. Da qualche anno la “trasferibilità della cubatura” è stata statuita anche a livello normativo visto che è stata introdotta la possibilità che gli “atti di compravendita della cubatura” possono essere trascritti presso la Conservatoria dei registri immobiliari.

La legge non fissa limiti. Il consiglio comunale dovrebbe fissare in 500 metri cubi il volume massimo trasferibile.

La proposta parte dall’assessore all’urbanistica, Paolo Morreale, su consulenza (gratuita) dell’ex assessore Mariano Palermo.

Due le perplessità: 1) perché fissare un limite massimo alla cubatura trasferibile? 2) perché l’atto di indirizzo agli uffici (che, secondo gli estensori della proposta di delibera, non dovrebbe rappresentare una variante urbanistica) deve arrivare dal consiglio comunale e non dalla giunta municipale?

Ma nessuno sicuramente darà risposte. E così l’ipotesi di una coalizione di salute pubblica (Valenti e Mangiaracina nella stessa coalizione) per la campagna elettorale del prossimo anno, prende sempre più corpo.

                           
Articoli Correlati
A Menfi, realizzare una veranda non costa nulla. A Santa Margherita di Belice, invece, il cittadino deve mettere mano al portafogli. Come può succedere questa.... E’ iniziato il conto alla rovescia per la demolizione di palazzo Lombardo-Saieva di Santa Margherita di Belice. I lavori di demolizione sono già stati consegnati.... Non ha pace “palazzo Lombardo” di Santa Margherita di Belice. Una sorta di maledizione sembra gettare un’ombra sinistra su quello che doveva essere il secondo.... Potrebbe dare tanto spazio alla discrezione del funzionario di turno il testo del Regolamento Edilizio (REC) che l'assessore all'urbanistica di Santa Margherita di Belice, nei.... 41 Sono passati tre anni e mezzo da quando il consulente legale del sindaco Franco Valenti spiegò, nero su bianco, che gli ex proprietari di “palazzo....