Online il nuovo sito de "L'Araldo"
AAA Cercasi micro progetti per il centro storico di S. Margherita di Belice. No perditempo
AAA Cercasi micro progetti per il centro storico di S. Margherita di Belice. No perditempo admin
admin - mercoledì, 22 giugno, 2016
Visualizzazioni: 79
News [1239]

C’è un bel post su facebook che da speranza sul recupero del centro storico di Santa Margherita di Belice. Il post si trova sulla pagina di un margheritese particolarmente legato ai “ruderi di San Vito e San Calogero”. Il post, nell’accogliere positivamente l’iniziativa castelvetranese del “summer school” - che quest’anno, dal 22 al 26 giugno, avrà una sua appendice a Santa Margherita di Belice – annuncia il “cambio di indirizzo” che l’iniziativa rappresenta. Tant’è che l’autore del post si ripromette di strappare tutti gli articoli e commenti scritti negli anni passati per denunciare lo stato di abbandono in cui versa il centro storico di S. Margherita di Belice.

Andiamo con ordine. Da anni a Castelvetrano si svolge una manifestazione che raccoglie attorno allo stesso tavolo alcuni autorevoli architetti per dare vita ad una sorta di laboratorio delle idee.

Lo scorso anno, grazie anche all’assessore di S. Margherita di Belice, il castelvetranese Mariano Palermo, in quell’assise si parlò dei ruderi del paese dal Cafè House.

Quest’anno la collaborazione si è fatta più stretta: un’appendice della manifestazione castelvetranese si svolgerà a S. Margherita. Alcuni giovani professionisti sono stati invitati (previo pagamento di una quota di partecipazione) a proporre le loro idee per il recupero del centro storico margheritese distrutto dal sisma del gennaio 1968.

In sinergia con l’amministrazione comunale alcune aree sono state ripulite e rese accessibili per consentire lo svolgimento della manifestazione.

Ma ritorniamo al motivo dell’entusiasmo del post su facebook. L’idea guida di questa ennesima manifestazione sul centro storico belicino è quella di abbandonare i progetti faraonici (pare che ce ne siano almeno tre, ognuno dei quali per un impegno finanziario che supera i quattro milioni di euro), sempre annunciati in pompa magna ma dei quali poi si è perso il ricordo.

Diversi anche gli eventi organizzati negli anni per puntare i riflettori sullo stato di abbandono del centro storico. Poi, spenti i riflettori, nessuno ne ha più parlato. E viene in mente quella famosa canzone: “la musica è finita, gli amici se ne vanno, che inutile serata …”.

Adesso arriva l’idea geniale: niente più progetti faraonici ma solo micro interventi inclusi all’interno di una cornice generale. Da qui l’esultazione del margheritese che ha i “ruderi nel cuore”.

Resta una domanda: qual è la somma accantonata nel bilancio comunale per avviare il primo micro-intervento che dovrebbe attuare l’intervento “vincitore” di questo evento mediatico-architettonico?

La domanda non vuole essere polemica. Ci sono degli esempi che inducono a ritenere enorme la distanza che esiste tra il dire ed il fare. Tra la luce dei riflettori e la concretezza.

Basti pensare al Cafè House (che un autorevole amministratore in carica, quattro anni fa, annuncio pubblicamente prossimo ad essere dichiarato patrimonio dell’umanità), che versa in stato di totale abbandono. Basti pensare a “Casa Barbera” che da un paio di decenni fa bella mostra del suo degrado all’ingresso del paese. Basti pensare a “Casa Sedara”, il cui progetto aspetta di essere esaminato da oltre sei anni. Basti pensare che da dieci anni si aspetta che vengano collaudate le opere di urbanizzazione che interessano via Collegio, via Neve, e le aree adiacenti.

Ecco perché la domanda sorge spontanea: quante somme sono state previste nel bilancio comunale per realizzare il primo “micro-intervento” che questa “prima edizione” della summer school margheritese vuole proporre?

                           
Articoli Correlati
Consiglio comunale, mercoledì 27 marzo, ore 20,00, a Santa Margherita di Belice. Tanti i punti importanti all’ordine del giorno. Ma non c’è traccia.... Presentato, all'Assessorato regionale delle infrastrutture della mobilità e dei trasporti della Regione Sicilia, il progetto esecutivo della sistemazione esterna di.... Il medioevo ritorna a a Castelvetrano con il Corteo storico di Santa Rita. Si terrà domenica 20 maggio 2018, ore 17.30, a Castelvetrano (TP), infatti, la XVI edizione.... Palazzo Scaminaci resta nel più totale abbandono. Il prestigioso palazzo, posto su via Collegio di S. Margherita di Belice, è stato interessato da un progetto di.... Approvati altri due progetti di Servizio Civile Nazionale al Comune di Montevago, ai sensi del D.M. 30 maggio 2014. La buona notizia è arrivata con la pubblicazione....