Online il nuovo sito de "L'Araldo"
ASTUTILLO E IL POTERE DELL'ANELLO
Una storia magica dentro a un mare di cioccolata
ASTUTILLO E IL POTERE DELL'ANELLO admin
admin - lunedì, 30 maggio, 2016
Visualizzazioni: 138
Apelibraria [60]

di Laura Bonelli



Sono molti gli elementi interessanti racchiusi all’interno del romanzo per ragazzi “Astutillo e il potere dell’anello” (Graphofeel Edizioni).

Nel paese di Colleriarso, vive un bambino molto grasso che ama il cioccolato più di ogni altra cosa. Abita con i suoi genitori, va a scuola dove ha insegnanti un po’ strani, compagni di classe con nomi di personaggi di romanzi celebri di Hermann Hesse e sogna di nuotare nel lago Tufo anche in pieno inverno, quando l’acqua si è trasformata in un’ immensa lastra di ghiaccio.


L’autore del libro è Dario Amadei, medico di professione, con una spiccata capacità di nascondere messaggi dietro ad una storia simpatica e scritta con grande ironia.


Amadei racconta la difficoltà di essere bambini alla prese con educatori o troppo severi e allarmisti o troppo buoni e distratti e scrive una storia che mette in guardia gli adulti e il loro amore imperfetto nei confronti dei più piccoli,  quando intraprendono azioni mosse da timori o intransigenza col risultato di creare bisogni e fame d’affetto e comprensione.

 

E cosa succede quando la fata più stravagante del mondo dona un anello magico ad un bambino? Capita che i sogni si realizzino, ma in modo strano e inaspettato, come accade spesso anche nella realtà. Se poi i desideri sono legati alle paure la strada che si avvia diventa sempre più ardua e incomprensibile, fino a far quasi affogare e a rivoltarsi contro. Ma la natura umana cammina sempre zoppicando e così, appena si è capita una lezione, ci si tuffa dentro ad un altro difetto, pronti ad un nuovo percorso per comprendere la giusta via.



Astutillo e il potere dell’anello ha molte idee da trasmettere, a livello sociale e psicologico, ma per riuscire a trovarle bisogna guardare dentro ad un barattolo di crema al cioccolato da spalmare e non aver paura di sporcarsi le dita.

                           
Articoli Correlati
“Disegnando il borgo”. Questo il titolo del concorso di pittura indetto dall’associazione culturale “Casa delle arti” di Sambuca di Sicilia..... “Michelangelo Bonadies, un grande vescovo della Sicilia spagnola del seicento”. Questo il saggio di Michele Vaccaro che sarà presentato sabato 9 aprile, ore.... L'Assessore alla viabilità, Melchiorre Ferraro, ha reso noto che nei prossimi giorni continueranno gli interventi di manutenzione delle strade. Gli interventi prevedono....  di Betty Scaglione Il profeta Isaia (Is 35,4-7) invita i figli di Israele ad essere felici, nonostante le loro amarezze, perché "Dio viene a salvarci". Noi.... Si svolgerà domenica 20 Settembre presso la Villa del Gattopardo la quarta edizione del trofeo "Don Ciccio Tumeo" di Field Target organizzata dall'Associazione....