Online il nuovo sito de "L'Araldo"
Perplessità sulla "ristrutturazione" della giunta Valenti di S. Margherita di Belice
Perplessità sulla "ristrutturazione" della giunta Valenti di S. Margherita di Belice admin
admin - domenica, 15 maggio, 2016
Visualizzazioni: 133
News [1239]

 

 

Il sindaco Franco Valenti ha effettuato un’altra ristrutturazione della sua giunta municipale. E lo ha fatto ad un anno dalla scadenza del suo mandato. Un parto travagliato. Pare che i due assessori dimissionari: Margherita La Rocca e Mariano Palermo avessero anticipato per tempo la loro decisione di dimettersi. Eppure, malgrado le dimissioni fossero state più volte postergate, il primo cittadino ha perso un mese per trovare due sostituti.

 

Pare che il sindaco Franco Valenti abbia bussato a diverse porte, ma la risposta – a sentire i bene informati – è sempre stata cortese ma ferma: no grazie. E così è stato costretto a friggersi con il suo olio. In famiglia.

 

Non si ha notizia che il consiglio comunale abbia aperto un dibattito su questo ennesimo rimpasto.

 

Il tam tam della politica riferisce che il sindaco abbia chiesto un impegno per la prossima competizione ad un altro assessore in carica, pena il “licenziamento”. Ma poi, viste le difficoltà a sostituire i due assessori dimissionari, il dikat è rientrato.

 

La mancata nomina di un assessore che era nell’aria potrebbe creare qualche problema in consiglio comunale, o almeno un disimpegno per la prossima tornata elettorale.

 

Ma quale chiave di lettura va data a questa difficoltà del sindaco Franco Valenti a trovare due assessori buoni per questo scorcio di legislatura e spendibili per una eventuale ricandidatura?

 

Non sono pochi quanti sostengono che il sindaco Franco Valenti non si ricandiderà. Ovvero che ci proverà ma prenderà atto che non ci sono più le condizioni.

 

Intanto sembra che anche l’ex sindaco Giorgio Mangiaracina stia scaldando i muscoli. Dovrebbe sfumare la candidatura di Nino Armato, visto che il suo “braccio destro” potrebbe rientrare negli impegni presi dal nipote assessore Filippo Rabito.

 

Anche la candidatura di una donna, espressione dei simpatizzanti del Movimento 5 Stelle, sembra non prendere corpo. La regola di non allearsi con gli altri, nei piccoli centri, si traduce con l’impossibilità di formare una lista. Montevago insegna.

 

Intanto comincia a girare il nome di un professionista che fa la spola tra S. Margherita di Belice e Palermo.

 

Tramontata definitivamente la ricandidatura dell’ultimo sfidante del sindaco in carica: troppo latitante.

 

Intanto circola una domanda: perché si è dimesso l’assessore Mariano Palermo? Al di la degli impegni familiari? Considerato anche l’ultimo provvedimento “urbanistico” approvato dal consiglio comunale in epoca post assessore Mariano Palermo, che modifica l’indirizzo di un analogo provvedimento ideato dall’ex amministratore. 

 

                           
Articoli Correlati
Riceviamo e pubblichiamo Egregio Direttore del mensile l'Araldo Joseph Cacioppo tramite il Suo giornale desidero fortemente ringraziare il Signor Sindaco di Santa Margherita.... Per iniziativa dell'Associazione giovanile Atlantide, si svolgerà a S. Margherita il 1° rtorneo "PES 2012". Le iscrizioni sono aperte fino al 4 dicembre. Il torneo.... Si terrà sabato 15 dicembre (ore 15,30) all’interno del teatro S. Alessandro di Santa Margherita di Belice l’assemblea annuale dell’Associazione.... Si parlerà di scuola e di teoria del “gender” al primo di una serie di incontri pubblici promossi dall’Associazione “Atlantide” di Santa.... L'Unione del Comuni "Terre Sicane" potrebbe allargarsi anche al Comune di Caltabellotta. Ad annunciarlo è stato il "super" sindaco Franco Valenti nel corso dell'ultima....