Online il nuovo sito de "L'Araldo"
Quello che vogliamo dal candidato sindaco di Santa Margherita di Belice
Quello che vogliamo dal candidato sindaco di Santa Margherita di Belice
Quello che vogliamo dal candidato sindaco di Santa Margherita di Belice admin
admin - domenica, 8 gennaio, 2012
Visualizzazioni: 82
News [1239]

Basta con i programmi elettorali fumosi e retorici. Basta con il pane, lavoro e prospettive che si sciolgono come neve al primo sole.

Ecco il programma che vogliamo:

1)   Entro un mese dal suo insediamento il sindaco con un atto di indirizzo disporrà la revoca dei provvedimenti che hanno portato all’emissione delle cartelle esattoriali per il pagamento degli oneri concessori già prescritti e per le sanzioni che si prescrivono in cinque anni;

2)       Pubblicazione sul sito del Comune di tutti i regolamenti locali al fine di consentire la massima trasparenza amministrativa ed evitare un uso discrezionale delle regole locali;

3)   Approvare entro 18 mesi il progetto definitivo delle opere di urbanizzazione dell’area dell’ex baraccopoli Pasotti. Il termine non deve essere considerato lungo visto che l’Amministrazione Santoro, per tutto il suo mandato non c’è riuscito;

4)       Pubblicazione, sul sito del Comune, di tutti i provvedimenti di spesa dell’Istituzione G. Tomasi di Lampedusa. Adempimento necessario per evitare che anche al consiglio comunale, come già successo, sia negata la possibilità di conoscere come si spendono i soldi dei margheritesi;

5)   Ripristinare la viabilità di via Collegio senza l’ipocrisia del cartello di divieto di accesso che nessuno rispetta;

6)   Istituire e fare funzionare lo Sportello Unico per le imprese;

7)       Riqualificare l’ingresso al paese di Porta Nuova;

8)   Collocare la segnaletica turistica informativa per favorire le presenze turistiche e valorizzare le rilevanze storico-architettoniche locali;

9)   Realizzare una postazione di carico e scarico a servizio dei camper dei turisti;

10) Mettere mano al piano regolatore generale (PRG) per rimuovere i vizi che, attualmente, rendono illegittimo l’importante strumento urbanistico e paralizzano l’attività edilizia;

11) Prevedere delle agevolazioni, in materia di tributi locali, per le famiglie numerose con più di cinque componenti;

12) Prevedere delle agevolazioni, in materia di tributi locali, per le attività recettive (B&B) al fine di incentivare la regolarizzazione dei “posti letto”. Posti letti ufficializzati che risultano necessari per poter puntare ad essere una vera città turistica;

13) Attivare tutti i contatti e studi per arrivare alla fusione dei Comuni di Santa Margherita di Belice e Montevago prima che il depauperamento delle due comunità li condanni alla bancarotta;

14) Messa in sicurezza e rivalutazione ai fini turistici del Calvario e della principale via di accesso;

15) Interventi idraulici mirati nelle aree critiche del territorio interessate da eventi alluvionali o para alluvionali ogni qual volta si verificano eventi meteorologici eccezionali.

Sul prossimo numero de L’Araldo riporteremo gli altri punti.

                           
Articoli Correlati
Una cosa è sicura a Montevago: non ci saranno le primarie del PD. Se si dovessero svolgere le primarie il sindaco uscente, Calogero Impastato, potrebbe non partecipare.... Riceviamo e pubblichiamo Da qualche settimana si sono accesi i riflettori sulle prossime elezioni amministrative nel nostro Comune e ci sentiamo in dovere, da giovani.... Sono tre i candidati del territorio che molto probabilmente raccoglieranno i maggiori consensi, a Santa Margherita di Belice e dintorni, alle elezioni politiche del prossimo 4.... Questa sera, 20 aprile 2012, alle ore 21, in piazza Matteotti è in programma l’apertura della campagna elettorale della lista “La Città nel.... Quello che vogliamo dal candidato sindaco di Santa Margherita di Belice Basta con i programmi elettorali fumosi e retorici. Basta con il pane, lavoro e prospettive che si....