Online il nuovo sito de "L'Araldo"
Elezioni 2012 a S. Margherita: scaramucce ed impegni d'onore negli utlimi comizi
Elezioni 2012 a S. Margherita: scaramucce ed impegni d'onore negli utlimi comizi
 Elezioni 2012 a S. Margherita: scaramucce ed impegni d'onore negli utlimi comizi admin
admin - sabato, 5 maggio, 2012
Visualizzazioni: 96
News [1238]

Scaramucce e impegni d’onore. E’ quanto emerso nell’ultima serata di comizi (4 maggio) della campagna elettorale per il rinnovo dell’amministrazione comunale di Santa Margherita di Belice. Le scaramucce erano nell’aria. Erano state anticipate. “Vittime” o “protagonisti”, a secondo del punto di vista, sono stati Baldo Portolano, della lista “La città nel cuore – Franco Valenti sindaco”, e Pippo Valenti, della lista “Liberi per Santa Margherita – Calogero Maggio sindaco”. Il primo, addirittura, potrebbe essere querelato – come annunciato dal candidato Giorgio Mangiaracina - per le frasi usate nel suo comizio di giovedì 3 maggio. Il secondo, invece, è stato criticato per gli argomenti, del suo comizio di giovedì 3 maggio, risalenti – per gli avversari politici - a periodi “preistorici”. Piazza Matteotti, piena all’inverosimile, ha ascoltato paziente tutti gli oratori: cinque per la lista che fa capo a Franco Valenti (Vita Morreale, Tanino Bonifacio, Gaspare Viola, Leo Ventimiglia e Franco Valenti), e tre per la lista che vuole Calogero Maggio sindaco (Giovanni Giacone, Giorgio Mangiaracina e Calogero Maggio). Il candidato sindaco Calogero Maggio ha preso impegni personali su specifiche questioni che interessano la comunità margheritese. “La questione degli oneri concessori non è chiusa – ha detto Maggio – malgrado la sentenza del CGA (consiglio di giustizia amministrativa), specie per quanto riguarda le sanzioni”. Maggio si è anche impegnato ad inserire nel primo bilancio comunale fondi per la viabilità rurale. “E’ mio impegno personale – ha detto Maggio – istituire lo sportello unico per le attività produttive (SUAP), uno strumento che deve aiutare a semplificare l’iter amministrativo di chi vuole intraprendere un’attività d’impresa”. Impegni chiari anche per la questione dei precari, e sulla nuova imposta municipale unica (IMU). Il candidato sindaco Calogero Maggio ha anche assicurato tempi brevi per la redazione ed approvazione del progetto delle opere di urbanizzazione primaria (strade, fogne e servizi a rete) della zona dell’ex baraccopoli Pasotti “malgrado – ha detto Maggio – in questi ultimi cinque anno non è stata mossa una virgola”. Ma la questione che ha fatto drizzare le orecchie ai margheritesi presenti in piazza Matteotti è stato l’impegno ad utilizzare “l’avanzo di bilancio” (che dovrebbe ammontare a quasi tre milioni di euro) per “aiutare chi volesse acquistare la prima casa o volesse eseguire dei lavori di manutenzione su quella che già possiede”. “E’ un’operazione che si può fare – ha detto Maggio – e che faremo”.

Anche Franco Valenti ha ricordato che il suo programma, tra l’altro, prevede il rifacimento del prospetto del palazzo del Gattopardo, il completamento della “Palazzata”, la risoluzione delle questione relativa a “palazzo Saieva”, la sistemazione dell’ingresso al paese di “Porta Nuova”. Mentre Vita Morreale, assessore designato, ha parlato dell’impegno assunto nei confronti delle attività scolastiche. Leo Ventimiglia, invece di parlare di problemi reali e programmi, ha preferito spiegare perché, a dodici ore dalla presentazione delle liste, è confluito nelle lista di Franco Valenti assieme alla maggioranza della coalizione che puntava su Salvino Barbera sindaco.

Gaspare Viola e Tanino Bonifacio hanno puntato il loro intervento sulle scaramucce.

Giovanni Giacone, salito sul palco a sostegno di Calogero Maggio, ha precisato “di non voler parlare male di nessuno e di fare gli auguri a tutti i nuovi amministratori, di maggioranza e di minoranza, che dall’otto maggio avranno l’onere e l’onore di risollevare le sorti del nostro paese”.

Giorgio Mangiaracina ha replicato agli attacchi che gli sono stati mossi, ricordando quanto scritto su un periodico locale da alcuni componenti della coalizione che sostiene Franco Valenti, nei confronti di Baldo Portolano.

                           
Articoli Correlati
“Musei, cultura e storia”, questa la ricetta di Tanino Bonifacio per il rilancio, anche occupazionale, di Santa Margherita di Belice. E’ quanto è.... Primo comizio per la lista "Liberi per Santa Margherita" previsto per questa sera, domenica 22 aprile alle ore 21,00. La lista appoggia il candidato sindaco Calogero Maggio. Il.... Sarà la lista "Liberi per Santa Margherita – Calogero Maggio sindaco" a chiudere la campagna elettorale con i comizi di domani sera, venerdì 4 maggio. La.... Si riscalda la campagna elettorale a Santa Margherita di Belìce in vista del voto per le elezioni amministrative del 6 e 7 maggio. Le due liste civiche in campo, la.... Riceviamo e pubblichiamoCaro Direttore, non ho notato nessun intervento su L'Araldo in merito alle cene conviviali tra i portavoce di alcuni potenziali candidati a sindaco per....