Online il nuovo sito de "L'Araldo"
Anche il Prefetto tra gli spettatori involontari del "gioco dell'oca" su "casa Sedàra" di S. Margherita
Anche il Prefetto tra gli spettatori involontari del "gioco dell'oca" su "casa Sedàra" di S. Margherita admin
admin - giovedì, 31 dicembre, 2015
Visualizzazioni: 225
News [1238]

Anche il Prefetto di Agrigento, suo malgrado, è chiamato a far da spettatore al "gioco dell'oca", organizzato dalla Soprintendenza ai beni culturali di Agrigento e dal Comune di Santa Margherita di Belice, che ha come "tabellone" la "casa Sedàra" posta di fronte al palazzo del Gattopardo in piazza Matteotti.

Il gioco, come si ricorderà, è abbastanza semplice: si presenta un'istanza e gli uffici della burocrazia rappresentano le "caselle del percorso". Nel gioco da tavolo è la sorte a determinare il vincitore. Nella realtà l'ombra della "mafia bianca" - come titolato sull'ultimo numero de L'Araldo - si può fare beffa della sorte.

La "casella" più sfigata è la numero "58" (scheletro), se capita di passarci si paga posta e si torna alla casella di partenza. Da notare che quando si arriva alla casella "58" si è quasi alla fine, visto che in genere le caselle sono 63.

Succede così che la casa di "Angelica e di don Calogero Sedara" (by Il Gattopardo, di Giuseppe Tomasi di Lampedusa), distrutta dal terremoto del gennaio 1968, dopo mezzo secolo è un cumulo di macerie. La "mafia bianca" le studia tutte per imporre il pedaggio dello "scheletro": e così si torna alla casella di partenza.

Fuori da metafora: nel 2010 la Soprintendenza di Agrigento si inventa delle "minchiate" e blocca l'iter per la ricostruzione di "casa Sedàra". L'amministrazione del Comune di Santa Margherita di Belice indossa gli abiti di "notaio" è pretende il rispetto della regola della "casella 52" ("prigione", si rimane fermi fino a quando non arriva un fatto nuovo).

Il fatto nuovo arriva nel 2013, ma il sindaco di S. Margherita di Belice si scorda di "aprire la cella" della "prigione".  E così l'iter per ricostruire "casa Sedàra" - dopo mezzo secolo dal sisma del gennaio 1968 - resta congelato.

La Soprintendenza di Agrigento nel frattempo si ingegna come violare tutte le leggi sulla trasparenza amministrativa: si scorda che il tempo massimo per concludere un procedimento è di 150 giorni, si scorda che quando si avvia un procedimento si deve avvisare l'interessato. Insomma in questa amnesia totale partorisce una nuova "minchiata" e la serve su un piatto di argento al sindaco del Comune di Santa Margherita di Belice.

Così quando si prova a far ripartire l'iter per ricostruire "casa Sedàra" ecco che arriva l'invito  - sotto forma di "diffida" - a "parcheggiare nella casella 58". L'invito viene rivolto allegando la "minchiata" che nel frattempo aveva ammannito la Soprintendenza BBCCAA di Agrigento - a partire dal 2013 - in contrasto con un Decreto del Dirigente Generale dell'Assessorato regionale BBCCIS.

L'invito-diffida (un'altra "minchiata"?) viene notificato a mezzo mondo, dal Prefetto di Agrigento ai Carabinieri di Santa Margherita di Belice, senza che nessuno si accorga che la "minchiata" della Soprintendenza non c'entra nulla con il cantiere al quale è stato imposto di portarsi sulla "casella 58": lo "scheletro".

Buon anno nuovo anche ai creatori di "minchiate".

                           
Articoli Correlati
Per iniziativa dell'Associazione giovanile Atlantide, si svolgerà a S. Margherita il 1° rtorneo "PES 2012". Le iscrizioni sono aperte fino al 4 dicembre. Il torneo.... Anna Di MArco è la seconda classificata del concorso letterario promosso da Sciaccart 2014. L'Araldo, per gentile concessione dell'autrice, pubblica.... Si parlerà di scuola e di teoria del “gender” al primo di una serie di incontri pubblici promossi dall’Associazione “Atlantide” di Santa.... Riceviamo e pubblichiamo Egregio Direttore del mensile l'Araldo Joseph Cacioppo tramite il Suo giornale desidero fortemente ringraziare il Signor Sindaco di Santa Margherita.... Si terrà sabato 15 dicembre (ore 15,30) all’interno del teatro S. Alessandro di Santa Margherita di Belice l’assemblea annuale dell’Associazione....