Online il nuovo sito de "L'Araldo"
Illegittime le cartelle sugli oneri: ecco il parere del dott. Giuseppe Sangiorgi
Riportiamo il parere del segretario comunale dott. Sangiorgi pubblicato sul numero di settembre de L'Araldo. Segnaliamo che il parere è stato formulato a titolo gratuito per "dovere morale" nei confronti dei propri concittadini
admin
admin - martedì, 20 settembre, 2011
Visualizzazioni: 66
News [1238]

Egregio Direttore,
Le trasmetto il parere in materia di oneri concessori da Lei richiestomi attraverso le pagine dell’apprezzato periodico L’Araldo, ritenendo moralmente corretto, come cittadino margheritese e principalmente come ex segretario comunale del Comune di Santa Margherita di Belice, dare il mio modesto contributo per la soluzione dell’annosa questione da Lei prospettata. In quanto segue il mio parere:
1) per quanto riguarda la prima questione da Lei posta, e cioè in quanti anni si prescrive il potere della pubblica amministrazione di richiedere il pagamento degli oneri concessori ed in quanti anni quello di applicare le sanzioni per mancato o ritardato pagamento, credo di poter rispondere che il potere di riscossione degli oneri di che trattasi si prescrive in dieci anni; mentre quello sanzionatorio pr mancato o ritardato pagamento degli oneri si prescrive  nel termine di cinque anni a decorrere dalla data della commissione della violazione, ai sensi degli artt, 12 e 28 della legge 689/81 (come tra l’altro confermato dalla giurisprudenza di merito, ndr).
Per quanto riguarda la seconda questione la Lei prospettata e cioè se l’assegnazione dei lotti da parte della Commissione ex art. 5 L. 178/76 configuri o meno un trasferimento di proprietà o semplicemente una concessione dello ius aedificandi, ritengo che la risposta al quesito si trova nell’art. 43 della legge 166/2002, laddove statuisce che la proprietà dei lotti assegnati dalla Commissione ex art. 5 L. 178/76, verrà trasferita agli aventi diritto dopo l’ultimazione dei lavori con ordinanza del sindaco. 
Poichè la predetta legge è da considerarsi una lex specialis attinente alla ricostruzione delle zone terremotate, ritengo che sia in vigore e quindi applicabile in Sicilia non necessitando di apposita legge di recepimento da parte della Regione Siciliana. Ergo quid juris? Ne consegue, salvo contraria disposizione di legge che non è dovuta l’ICI,  sulle aree edficabili, per il periodo compreso dalla data di assegnazione del lotto all’avente diritto e fino alla costruzione del fabbricato. Dovrebbero invece essere riconosciute le agevolazioni di cui all’art. 9, comma 2°, della legge 10/77 in quanto con l’assegnazione del lotto viene concesso solo il diritto dello ius aedificandi e non la proprietà della superficie (come tra l’altro confermato dalla giurisprudenza di merito della Cassazione, ndr).
Dott. Giuseppe Sangiorgi

                           
Articoli Correlati
Dopo che L'Araldo ha pubblicato l'autorevole parere del Dott. Calogero Maggio sulla questione delle "cartelle pazze" sugli oneri concessori, l'Ufficio Tecnico di Santa.... Lentamente. Molto lentramente l'Ufficio tecnico comunale continua a correggere i propri errori ed emette i provvedimenti di sgravio delle cosiddette "cartelle pazze" su oneri.... Continuano i provvedimenti di sgravio delle cartelle esattoriali relativi alla richiesta di pagamento di oneri concessori già prescritti. Dopo il boom di cartelle pazze.... Il sindaco Santoro continua a far notificare le famose "cartelle pazze" per oneri concessori e per sanzioni già prescritti. L'Araldo è in grado di pubblicare il.... Qualcosa si muove sulle cosiddette "cartelle pazze". L'Ufficio tecnico del Comune di Santa Margherita di Belice, a seguito del parere verbale dell'avv. Cucchiara, ha proceduto....