Online il nuovo sito de "L'Araldo"
S. Margherita: elezioni 2012, come la pensava l'on. Gaetano Gulotta
S. Margherita: elezioni 2012, come la pensava l'on. Gaetano Gulotta
S. Margherita: elezioni 2012, come la pensava l'on. Gaetano Gulotta admin
admin - venerdì, 18 novembre, 2011
Visualizzazioni: 207
News [1240]

Riceviamo e pubblichiamo

Alcuni decenni fa, l’On. Gaetano Gulotta, nel corso di un convegno svoltosi a Sambuca di Sicilia ebbe a dire pressappoco queste parole: “Santa Margherita è una terra particolarmente vocata alla coltivazione del ficodindia. In fatto di politica, invece, non esprime granché ”. Quella considerazione, detta anche in maniera ironica, trova una puntuale conferma nel caos politico amministrativo degli ultimi anni. Una fase di “stallo” che testimonia un costante declino del paese Gattopardo che ha perso la grande vitalità degli anni del terremoto. Adesso regna il “malgoverno”, in un clima da “baraonda politica”. Che sta venendo fuori, con rinnovato vigore, in vista delle prossime elezioni amministrative del maggio 2012.  E fioccano i primi “papabili” alla carica di primo cittadino con relative squadre assessoriali, più o meno fantasiose. Un “valzer politico in salsa gattopardiana” messo in scena lontano dalla politica tradizionale. Quella fatta da partiti politici. E così a Santa Margherita, con le sezioni dei partiti politici assenti, le riunioni sulla scelta dei  candidati sindaco e sui probabili assessori e consiglieri, si fa in studi professionali, abitazioni private e nel corso di “mangiate” in abitazioni di campagna. Ma, anche in questo caso c’è chi afferma che sono tutti “fuochi di paglia”, schermaglie. E che tutto si deciderà all’ultimo momento in prossimità delle elezioni. E che come sempre le scelte passeranno sopra le teste dei margheritesi. Scelte decise non alla luce del sole, ma sotto il cielo celeste, al chiaro di luna e delle stelle. Con il “vento gelido” del detto gattopardiano “cambiare tutto per non cambiare niente”.  Intanto, il cielo è rischiarato da “meteore”, “stelle cadenti” e “astri nascenti”. E si “sprecano” le voci sulle candidature. Eccone alcune, in rigoroso ordine alfabetico: Tanino Bonifacio, Joseph Cacioppo ,Giorgio Mangiaracina, Erina Montalbano, Franco Santoro, Franco Valenti, Leo Ventimiglia. E ancora,  un’altra mezza dozzina di candidati sindaco fermi ai box. Che confusione. Forse, l’On. Gaetano Gulotta aveva proprio ragione. A Santa Margherita mancano  politici di spessore, veri leader, capaci di aggregare, di essere punto di riferimento e soprattutto  di fare compiere al paese un’ inversione di rotta. In questo clima di confusione, sembra che si partecipi ad una sorta di “caccia al tesoro” per trovare il candidato sindaco migliore. Ma, quando si pensa di averlo individuato, come capita nel gioco dell’oca, si ritorna indietro se non al punto di partenza. Questi “vertiginosi girotondi” sortiscono  i “simpatici”, “ironici” “spiazzanti” articoli e commenti sulle prossime elezioni amministrative pubblicati sul sito de “L’Araldo”. La “staffetta” tra Franco e Tanino ( Santoro-Bonifacio) vede il primo tenere stretto in mano il testimone e dimostrare poca voglia di passarlo all’altro. Lo “sprint”  tra Giorgio e Franco ( Mangiaracina-Valenti) potrebbe precedere lo “starter” e portare a una falsa partenza. La “maratona”, sulla lunga distanza, del candidato sindaco Joseph Cacioppo, che strada facendo ha preparato anche la squadra assessoriale e iniziato a predisporre i punti del programma, potrebbe portare ad uno “sfiancamento”. E in “affanno” sono anche coloro che cercano il misterioso “terzo uomo”. “La terza persona” capace di “mettiri lu bonu” e riappacificare gli animi. Una ricerca che, fino ad ora, si è rivelata vana.  Alla fine credo, con un po’ di delusione e di rammarico, che l’On Gaetano Gulotta aveva ragione: “la politica nel paese del Gattopardo non esprime granché”. E allora, forse, sarebbe il caso di tentare un “golpe”: governo tecnico o “militare” e puntare su Lillo Maggio?. La notte porterà consiglio? Speriamo di si. Tanto “chiù scuru di mezzanotti  nun po fari”. Che la notte sia propizia e il futuro migliore. Sogni d’oro.

Lettera firmata

                           
Articoli Correlati
Santa Margherita di Belice ha la memoria corta. Sono passate inosservate, infatti, due date che richiamano alla memoria un personaggio politico che ha rappresentato un pezzo di.... Riceviamo e pubblichiamo Le notizie riportate da L'Araldo sulle prossime elezioni comunali a Santa Margherita di Belice sembrano superate. Dalle notizie di piazza pare che.... E' tempo di elezioni. E' il turno di quelle europee. Molti temi sul tavolo: immigrazione, euro, predominio tedesco, sovranità ecc. . Temi importanti, certamente. In.... Ennesimo riconoscimento per il professore dottore Gaspare Gulotta, originario della Terra del Gattopardo. Lo scorso 22 ottobre, infatti, ha ricevuto a Palermo (presso il.... Una direttiva illeggittima quella a firma di Abate-Lovoy sui parcheggi. Ma i tecnici margheritesi si guardano bene dal farlo notare. Tace anche il presidente del consiglio....