Online il nuovo sito de "L'Araldo"
PARMA INTERNATIONAL MUSIC FILM FESTIVAL
La Sicilia di nuovo protagonista del festival cinematografico dedicato alla musica
PARMA INTERNATIONAL MUSIC FILM FESTIVAL admin
admin - lunedì, 14 settembre, 2015
Visualizzazioni: 120
Cultura&Turismo [65]
Ancora una volta la Sicilia è protagonista al Parma International Music Film Festival. Dopo l'assegnazione del Premio della Giuria per l'eccellenza culturale al cortometraggio di Accursio Soldano “Don Turi e Gano di Magonza” nella scorsa edizione, quest'anno la Sicilia è rappresentata attraverso la città di Catania dal film di Alessandra Pescetta La città senza notte.
Il Parma International Music Film Festival è uno dei pochi festival al mondo che premia la colonna sonora La giuria di esperti che valuterà le opere selezionate quest'anno è formata dal M° Riccardo J. Moretti, compositore e docente del Conservatorio “A. Boito” per la classe di musica per immagini, Michele Guerra, docente di Storia e Critica del Cinema dell’Università degli studi di Parma, Laura Pacelli, autrice, regista ed editrice e dal produttore cinematografico Domenico De Lucia.
Alessandra Pescetta è un'affermata regista pubblicitaria e di video musicali (tra le sue produzioni video di Elisa, Ligabue, Alessandro Graziano). E' co-fondatrice de La Casa dei Santi, una società di produzione che ha sede alle pendici dell' Etna e si occupa di short films, opere di teatro e video d'arte.
La città senza notte ha come interpreti principali Maya Murofushi e Giovanni Calcagno.

La città senza notte è ambientato a Catania. Perché hai scelto questa città?

La Città senza notte è un film sulla ricerca della bellezza in un mondo che si presenta sempre più minacciato e devastato da pericoli e catastrofi. 

Nel racconto  a cui il film si è ispirato “La Pace di Chi ha Sete e sta per Bere” scritto dall’amica Francesca Scotti, la storia è ambientata in Giappone. 

Mariko, splendente di bellezza ad ogni contatto con la realtà s’inabissa nelle paure appassendo, estraniandosi persino da se stessa.

Penso che quando la paura non è controllata, non è risolta, nel momento in cui pensiamo di liberarcene con la fuga, non facciamo altro che ritrovare quello che abbiamo lasciato, gli stessi luoghi, gli stessi personaggi, gli stessi pericoli.

In questo caso Catania diventa lo specchio occidentale del Giappone, con assonanze geografiche evidenti: un altro paese tellurico affacciato al vulcano, un'altra isola. 


Questo tuo lavoro può essere letto a diversi livelli: esistenziale, sociale e relazionale. Era questo il tuo intento?

Nel personaggio di Mariko, metafora del fiore di ciliegio, che in Giappone rappresenta la natura effimera e transitoria della vita, ho ritrovato quella vulnerabilità tanto diffusa nelle nuove generazioni. 

Il senso di impotenza, di incomunicabilità di Marko che sconvolgono e travolgono  Salvatore, mettono in evidenza che il malessere di Mariko è lo stesso del pianeta.  

Mariko si identifica con l'acqua del reattore di fukushima, con i fondi marini sterili dell'oceano, con le mutazioni genetiche dovute al disastro nucleare. 

Salvatore,  la parte chiara della luna, colui che, come nel vero senso della tradizione hanami (ammirare i fiori)  con una punta di tristezza e commozione, asseconda Mariko in ogni suo desiderio, vuole riparare ai danni del mondo guarendo Mariko.

E forse ci riesce. I nostri sensi sono in connessione con tutto ciò che ci circonda, non è facile separare la propria sfera vitale da quella universale.

 

Il film è tratto da un racconto Francesca Scotti, con la quale hai collaborato anche in precedenza. Che tipo di sinergia artistica esiste tra di voi?

 Io e Francesca affrontiamo spesso progetti molto più grandi delle nostre possibilità perchè insieme ci sentiamo delle creature incondizionate.

Francesca vive tra il Giappone e Milano, è una grande conoscitrice della cultura orientale, quando leggo i suoi racconti mi stupisco del potere evocativo delle sue storie. 

Le sue suggestioni rendono tangibili un mondo a me sconosciuto.

Leggere significa vedere. Rimango altrettanto stupita quando Francesca rivede in immagine le sue storie e si commuove. 

Per questo film abbiamo collaborato con i musicisti Berserk (Lorenzo Esposito Fornasari e Lorenzo Feliciati) anzi il film è proprio partito dal loro album, estremamente visionario che si sposava perfettamente con la storia di Francesca. Con Giovanni Calcagno, mio compagno e protagonista del film, abbiamo scritto la sceneggiatura visitando i luoghi che ci avrebbero ospitati. sapevamo già in partenza che ci saremo scontrati con qualcosa di diverso.

La sinergia si è così amplificata, ci ha guidati in qualcosa di ancora più immenso in cui avventurarci. 

 

Il Festival quest'anno presenta anche una giornata dedicata all' Expo improntata su “salute e alimentazione”, un open day dal titolo A PRANZO CON GLI AUTORI che vedrà la partecipazione di prestigiosi ospiti che, nell’ambito di un incontro aperto a tutto il pubblico, parleranno di varie tematiche ognuno nel proprio ambito di competenza, tra i quali il Dr. Massimo Spattini, luminare a livello internazionale della medicina anti-aging.


L'inaugurazione del festival sarà il 21 settembre '15 con la presentazione del libro Fornelli Metafisici di Laura Bonelli (Graphofeel Edizioni), con inizio delle proiezioni da martedì 22 settembre fino al 25.

La premiazione con cena di gala avverrà sabato 26 settembre.

                           
Articoli Correlati
DANCE AWARDAl PARMA INTERNAZIONAL MUSIC FILM FESTIVALParma, 17 – 23 Settembre 2018 Il “PARMA INTERNATIONAL MUSIC FILM FESTIVAL” ogni anno presenta un.... di Laura Bonelli Sessant’anni fa moriva Giuseppe Tomasi di Lampedusa, autore di uno dei più grandi capolavori del ‘900, Il Gattopardo. Il Parma.... CASA di Alessandro Negrini  Sono, sempre, stato qui Nella casa dove le mura sono solo braccia addormentate nel sonno dove ogni camera è un paese e il....           Si preannuncia un festival con un programma d’eccezione, la seconda edizione del "Parma International Music Film Festival" che si.... Temi importanti e di grande attualità caratterizzano la quinta edizione del Parma International Music Film Festival, evento cinematografico in cui è....