Online il nuovo sito de "L'Araldo"
Casa della Salute, idee e progetti. Se ne parla venerdì 21 agosto, ore 18,00 a S. Margherita di Belice in piazza Matteotti
Casa della Salute, idee e progetti. Se ne parla venerdì 21 agosto, ore 18,00 a S. Margherita di Belice in piazza Matteotti admin
admin - mercoledì, 19 agosto, 2015
Visualizzazioni: 180
News [1238]

di Gaspare Viola

Se in un contesto regionale segnato da chiusure e soppressioni di presidi sanitari si istituisce in controtendenza a Santa Margherita Belice una struttura socio-assistenziale sperimentale, qualcosa vorrà pur significare.

Innanzi tutto la bontà dell’idea in sè, la sua incontestabile attualità, la sua capacità di suscitare condivisione unanime.

Contestualmente, la forza del volontariato. Nulla di ciò che sta accadendo avrebbe potuto accadere senza l’impulso sociale del volontariato.

Padre Puglisi diceva: “ciascuno può fare poco, ma se non rinuncia a farlo bene, insieme si può fare molto.”  La Casa della Salute segna l’ingresso in campo di un volontariato povero di mezzi, ma tenace nel coltivare un sogno condiviso.

Un volontariato intelligente e non velleitario che coopera con le istituzioni sanitarie e politiche per umanizzare la nostra Sanità.

Umanizzare: riconcepire strutture e servizi dal punto di vista dell’utenza, ce n’è tanto bisogno in uno scenario regionale in cui la domanda di Salute cresce e cambia ed i sistemi sanitari segnano il passo.

Siamo di fronte alla necessità di una profonda riconversione della spesa, con una specificità tutta siciliana che Lucia Borsellino, cui va tutta la nostra – sincera -  solidarietà, non è riuscita a scalfire.

Non c’è ASP in Sicilia che non debba scontare una mole impressionante di debiti inestinguibili e strutturali che si tramandano da manager a manager. Debiti che tarpano le ali ad ogni ipotesi di riforma virtuosa e sui quali la cittadinanza è completamente disinformata.

Dei Medici di Base, così chiamati perché su di essi dovrebbe basarsi il Servizio Sanitario Nazionale, lo Stato di fatto non si fida più da tempo. In Sicilia lavorano ancora oggi a compartimenti stagni, ciascuno geloso dei propri assistiti, a volte in conflitto gli uni con gli altri. La condivisione dell’anagrafe dei pazienti, la messa in rete dei medici tra loro e con l’ospedale di riferimento, format che altrove rappresenta uno standard acquisito da anni, dalle nostre parti assume i contorni di una conquista inarrivabile.

Non riuscendo a controllare la fiorente industria clandestina di smart drugs, le nuove droghe che minano la vita dei nostri figli, imperversano nel mondo delle professioni e persino in Parlamento, lo Stato pontifica accademicamente sul dosaggio massimo di melatonina o sull’impiego in decimali di metformina, diffusissimo ipoglicemizzante orale, nelle preparazioni galeniche.

E’ possibile umanizzare la Sanità in Sicilia?

Quando sulle macerie della seconda guerra mondiale fu istituita l’Organizzazione mondiale della Sanità, venne coniata una definizione bellissima ed assolutamente inattuata di Salute: non semplice assenza di infermità, ma stato di completo benessere fisico, psichico e sociale.

La Casa della Salute nasce per questo: tornare alle radici, perseguire questa concezione alta ed unificante di Salute, oggi attualissima.

Se siamo consapevoli che il diritto alla Salute è uno dei diritti fondamentali di ogni persona, la prevenzione delle condizioni ambientali, sociali ed sociali che producono le malattie è un preciso dovere di tutti.

                           
Articoli Correlati
Si riscalda la campagna elettorale a Santa Margherita di Belìce in vista del voto per le elezioni amministrative del 6 e 7 maggio. Le due liste civiche in campo, la.... Si inaugura oggi, 9 settembre, alle ore 18,00 l'opera scultorea dell'artista margheritese Paolo Manno. L'opera, raffigurante il "Cristo Redentore", è stata commissionata.... di Francesco Sciara Il simulacro della Madonna Pellegrina di Fatima sarà a Santa Margherita di Belìce dal 23 al 31 maggio. Sabato 23 maggio, alle ore 18,30, in.... Si consolida il gemellaggio tra Santa Margherita di Belìce e Ariccia, in provincia di Roma, siglato nel 2009.  Mercoledì, 12 dicembre, alle ore 18,00, presso.... Cosa si prevede per il dopo Sogeir? Ovvero chi gestirà il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani per i Comuni di Santa Margherita di Belice e Montevago? Se ne....