Online il nuovo sito de "L'Araldo"
S. Margherita. Gaffe politico-istituzionale della maggioranza consiliare
S. Margherita. Gaffe politico-istituzionale della maggioranza consiliare admin
admin - martedì, 9 giugno, 2015
Visualizzazioni: 94
News [1239]

Gaffe politico-istituzionale della maggioranza consiliare del Comune di Santa Margherita di Belice. La cosiddetta buccia di banana che ha causato lo "scivolone" è una nota, due cartelle fitte fitte, con la quale otto consiglieri della maggioranza consiliare hanno denunciato probabili inadempienze contrattuali nel corso dei lavori di manutenzione delle aree a verde cittadine. Premettiamo che la segnalazione rientra nei compiti istituzionali dei consiglieri comunali. E quindi bene hanno fatto gli otto consiglieri comunali a segnalare quelle che, dal loro punto di vista politico, sembrerebbero delle defaillance. I firmatari della segnalazione sono andati oltre il loro mandato, hanno studiato gli atti contrattuali e parlano esplicitamente di "evidenti gravi violazioni degli obblighi contrattuali". Ma - e c'è sempre un ma - la nota non è stata inviata all'assessore comunale competente, bensì al dirigente dell'Ufficio tecnico comunale. Perchè, viene da chiedersi? Perchè baypassare il titolare dell'assessorato competente? E vengono in mente le motivazioni delle dimissioni del Direttore scientifico del Premio letterario "G. Tomasi di Lampedusa": "le decisioni vengono prese altrove". In termini istituzionali la gaffe è evidente. In termini politici l'iniziativa apre un pericoloso precedente. Gli otto consiglieri di maggioranza non si sono attivati per far collaudare, dopo circa sette anni dall'ultimazione dei lavori, le opere di urbanizzazione di via Collegio; non si sono attivati per sollecitare i lavori della speciale Commissione ex art. 5 o per fare chiarezza sul Piano regolatore generale, cioè per questioni di grande respiro per la comunità margheritese. No, si sono attivati in forze (tra i firmatari risulta il presidente del consiglio Francesco Ciaccio, il capogruppo consiliare Baldo Portolano, il farmacista Gaspare Viola, l'ombra del sindaco Roberto Marino) per un problema di scerbatura. E scavalcando la scala gerarchica istituzionale: non interessando della questione l'assessore competente. Si ha come l'impressione che gli otto consiglieri comunali siano stati precettati. Per dare un segnale politico della "forza" di chi detiene le leve del comando. Ne è prova che la nota è stata prontamente pubblicata su facebook nella pagina politica dell'Amministrazione Valenti. Brutta gaffe, che non preannuncia nulla di buona per la comunità margheritese. Segno che il nervosismo politico ha superato il livello di guardia?   

                           
Articoli Correlati
La replica della minoranza consiliare di Santa Margherita di Belice, alla cosiddetta “gaffe degli otto”, si è fatta attendere. Ma è arrivata. Come era.... Il Gruppo Consiliare “Montevago per lo sviluppo e la legalità” manifesta il proprio disappunto per la scelta della maggioranza consiliare che , nel corso.... E’ Francesco Ciaccio, avvocato, il neo presidente del consiglio comunale di Santa Margherita. Consigliere uscente, 32 anni, è stato eletto con i 10 voti della.... Continua la campagna de L'Araldo a favore della trasparenza amministrativa. Ecco la nota inviata dalla Direzione al Comune di Santa Margherita di Belice.   Al.... Chieste le dimissioni dell'assessore alle politiche ambientali, Margherita La Rocca, del comune di Santa Margherita di Belice. La richiesta, esplicita e senza giri di parole,....