Online il nuovo sito de "L'Araldo"
Caffè letterario su Piccole storie dei sette giorni. Domani 30 novembre a S. Margherita.
Caffè letterario su Piccole storie dei sette giorni. Domani 30 novembre a S. Margherita.
Caffè letterario su Piccole storie dei sette giorni. Domani 30 novembre a S. Margherita. admin
admin - sabato, 29 novembre, 2014
Visualizzazioni: 128
News [1238]

Ad aleggiare sul libro "Piccole storie dei sette giorni" di Laura Bonelli, che verrà discusso domenica 30 novembre a Santa Margherita di Belice durante il Caffè letterario che si terrà presso il "Parco del Gattopardo" (ore 17,30), sembra esserci Ildegarda di Bingen. Sette racconti come i giorni della settimana. E come i giorni della creazione del mondo. Un parallelo tra le storie di ordinaria quotidianità e quelle che riconducono alla creazione del mondo. E chi meglio di Ildegarda di Bingen può essere assunta come filo conduttore di quel rapporto tra l'uomo e l'universo letto come rapporto tra microcosmo e macrocosmo?

Santa Ildegarda di Bingen, proclamata da Benedetto XVI Dottore della Chiesa il 7 ottobre 2012 e che la liturgia ricorda sul calendario dei santi il 17 settembre, nasce a Bermerscheim, non lontano da Magonza, nel 1098, da genitori nobili che la avviano alla vita religiosa, scegliendo per lei la reclusione.

Nelle sette storie del libro della Bonelli, il nome della Ildegarda non compare ma si palpa nell'aria.

Sette storie di vita quotidiana che non focalizziamo fintanto qualcuno non ce li sottolinea. Ecco allora che "Virginia", la protagonista del primo racconto, ci fa scoprire che quello che vediamo non sempre corrisponde con quello che possiamo vedere. La forza del nostro cervello, pare voglia dirci il libro della Bonelli, è maggiore di quella di cui siamo consapevole. Ed a volte basta un piccolo suggerimento per allargare il nostro campo visivo interiore. Input che può arrivare da un "oculista" o da una stagista, come succede tra "Rubina" e l'ing. "Leziero" nel secondo racconto "Anima a vela" di "Piccole storie dei sette giorni". Un input semplice, quasi involontario, che può cambiare il senso della vita.

Per il "terzo giorno della creazione" il libro di Laura Bonelli ci regala una storia che offre un ventaglio di spunti di riflessioni: dal tema dell'adozione a quello della considerazione che gli altri hanno di noi. "Iones" nel racconto "Le tue parole hanno radici" induce il lettore a riflettere sul valore delle parole e delle reali attenzioni che stanno dietro le parole. Tra ciò che ha radici profonde e ciò che, nell'uomo, è semplicemente "poggiato".

La conoscenza di se e delle proprie capacità, trovano ospitalità ne "Un alieno entro la testa". Un modo non tanto indiretto per indicare che le soluzioni spesso sono dentro di noi. E che l'amore, quando esso è vero e sincero, riesce a superare qualsiasi ostacolo che si frappone tra noi ed il mondo circostante, come dimostrano "Euprepio" ed "Odetta" in "Nato con il singhiozzo". Basta soltanto prenderne coscienza.

Per spiegare che non è vero che il mondo gira sulle "tre S": sesso, soldi e successo, "Piccole storie dei sette giorni" mette in scena "Brando". L'uomo che, in apparenza, non ha bisogno di nulla ed al quale le donne cascano ai piedi (e, ovviamente, nel letto). L'interrogativo fatto pronunciare al protagonista del racconto mette in dubbio chi sia "l'oggetto" e chi "l'utilizzatore finale" - per usare una espressione famosa della cronaca - dei rapporti mordi e fuggi.

La routine, o se si vuole: l'indifferenza, come causa di tante crisi di rapporti, non sempre trovano soluzione nelle "parole crociate". E ne sa qualcosa "Tango".

Anche se il giudizio finale sulla vita dell'uomo, non sempre trova soluzione nell'immediato ma potrebbe arrivare soltanto "sull'orlo dell'eternità".

Come dire: quanti spunti di riflessione in un libro di sole cento pagine. Che intrigante questa Laura Bonelli che, in punta di piedi e senza alzare il tono di voce, ci fa vedere storie di ordinaria quotidianità con occhi diversi. Domenica 30 novembre, durante il Caffè letterario si discuterà di questo ed altro.

                           
Articoli Correlati
"Piccole storie dei sette giorni" di Laura Bonelli ha inaugurato, a Santa Margherita di Belice, il Caffè letterario in video conferenza. Ad ospitare la "prima", almeno.... Laura Bonelli, milanese di nascita, vive e lavora a Fidenza. Diplomata alla scuola di cinema di Milano, ha lavorato nel settore teatrale, ha collaborato con numerose testate.... di Rosaura di Caro Si è svolta, ieri sera, in occasione della prima giornata di Letterando in Fest 2014, la presentazione del volume della giornalista milanese ma.... Domani, venerdì 30 novembre, alle ore 17.00, presso il Palazzo Pignatelli di Menfi, sarà inaugurata la mostra dal titolo “Dal Villaggio al Palazzo..... di Joseph Cacioppo Assistere al dialogo tra due scrittori, Laura Bonelli e Accursio Soldano. ieri sera a Sciacca nell'incontro programmato all'interno del "Letterando infest",....