Online il nuovo sito de "L'Araldo"
I giovani ed il lavoro che non c'è. Un commento di Marilena Marsala
I giovani ed il lavoro che non c'è. Un commento di Marilena Marsala
I giovani ed il lavoro che non c'è. Un commento di Marilena Marsala admin
admin - venerdì, 20 giugno, 2014
Visualizzazioni: 89
News [1238]

                           

di Marilena Marsala

Se la crisi economica degli ultimi anni ha colpito in particolar modo il meridione comportando alti tassi di disoccupazione e spesso anche un incremento della criminalità, al centro e al nord ci si dimena per cercare una garanzia per il futuro. Al nord le aziende nascondono e negano il lavoro per privilegiare i figli dei raccomandati, al sud le aziende non esistono, vuoi per mancanza di fondi, vuoi per la troppa burocrazia o anche per assenza di capacità imprenditoriale.

La mancanza di lavoro può portare ad atti vandalici per protesta, ad un incremento di microcriminalità, rapine e furti più o meno gravi o alla disperazione di tutte quelle famiglie che a stento arrivano a fine mese.

Sono bastati quattro mesi di vita vissuta a Roma per vedere quelle differenze che hanno portato alla trasformazione  della mentalità da nulla facenti al risollevamento di una città, all'utilizzo dei fondi disponibili e delle idee di quegli artisti di strada che Palermo l'hanno vista morire e rinascere.

Chi crea, rinnova e inventa il lavoro non necessariamente è un genio, ma semplicemente ha visto e capito le differenze e le potenzialità del mondo del lavoro tramite esperienza e capacità personali.

Risollevare una città dalla disperazione, dal disagio sociale non è impossibile, educare al lavoro è un'impresa non facile. I dati statistici hanno riportato un elevato tasso di criminalità e rapine bancarie a Palermo. Dal dicembre 2010 all'agosto del 2013 12.381 le persone controllate, 7082 i veicoli controllati, 288 le persone denunciate alla magistratura, 41 le persone arrestate,1073 i sequestri effettuati ed elevate multe per un milione di euro.

Il cambiamento che può salvare il mondo del lavoro avviene se si riescono a sfruttare i fondi comunitari anche per aprire strutture e aziende che possano garantire un futuro ai giovani, altrimenti questi saranno costretti a cercare fortuna in altri Stati.

Roma splende in arte e cultura ma pecca in rapporto qualità della vita-costo della vita, Palermo è più economica ma anche più conservatrice. Roma seduce e disincanta ed è più semplice lavorare anche per una cameriera. Palermo, invece, si ha la sensazione che dorma e non sa delle potenzialità e degli spazi che potrebbe offrire dallo sfruttamento delle spiagge ai vicoli, dalle terrazze ai parchi.

A Isola delle Femmine "addiopizzo" per dire di no alla mafia ha inaugurato la nuova sede al primo piano della stazione, frutto dell'accordo con reti ferroviarie italiane. Nuovi mercati tra cui "Il ghama" apre le porte agli imprenditori palermitani e siciliani.

Roma o Palermo, Stati Uniti o isole balneari, il lavoro è quella risorsa e quel diritto che non potranno mai vietare all'essere umano.

                           
Articoli Correlati
di Marilena Marsala Più che la mancanza di lavoro, la mancanza di certezze, stimoli e voglia di vivere spinge intere famiglie e generazioni a lasciare case e poltrone.... di Mariano Pace Exploit della giovanissima atleta di Salaparuta Marilena Palazzolo che nella disciplina del sollevamento pesi ha ottenuto tre medaglie alle finali nazionali,.... Riceviamo e pubblichiamo In una città come Palermo dove manca tanto forse troppo, lavoro, globalizzazione, si viene a creare una situazione di inciviltà e.... di Marilena Marsala  Nel nostro secolo ormai il termine "globalizzazione" viene quasi sottovalutato e dimenticato, ma gli effetti che esso ha portato sono evidenti e.... Costituito un “consorzio” calcistico tra Marsala, Menfi e S. Margherita di Belice. La presentazione è avvenuta ieri sera a Menfi presso il Centro Civico.....