Online il nuovo sito de "L'Araldo"
Giovannino Guareschi sfida Tomasi di Lampedusa sulla canonica della chiesa di S. Antonio Abate di S. Margherita di Belice
Giovannino Guareschi sfida Tomasi di Lampedusa sulla canonica della chiesa di S. Antonio Abate di S. Margherita di Belice
Giovannino Guareschi sfida Tomasi di Lampedusa sulla canonica della chiesa di S. Antonio Abate di S. Margherita di Belice admin
admin - mercoledì, 19 febbraio, 2014
Visualizzazioni: 58
News [1241]

"E' il consiglio comunale la sede ove riferire sulla destinazione dei locali della canonica della chiesa di S. Antonio". E' questa la posizione ufficiale del sindaco di Santa Margherita di Belice, Franco Valenti, sulla polemica sollevata dall'arciprete don Filippo Barbera in nome della Comunità Ecclessiale margheritese.

La querelle - che rimanda all'opera di Giovannino Guareschi su Peppone e don Camillo - si riferisce ai locali appena completati della canonica annessa alla costruenda chiesa di S. Antonio Abate.

In una nota di quattro pagine, inviata al sindaco ed al consiglio comunale, l'arciprete don Filippo Barbera denuncia il tentativo di "espropriare" alla chiesa l'uso dei locali appena ultimati.

Il sindaco Valenti, stempera i toni e prende tempo. "Una tempesta in un bicchiere d'acqua. - dice Valenti - Ad oggi non c'è nulla di deciso. Si sta solo valutando quale sia l'uso migliore di questi locali. E visto che i consiglieri di minoranza hanno chiesto il dibattito consiliare, in quella sede verrà fatta chiarezza".

L'originaria chiesa del '700 crollò a seguito del sisma del gennaio 1968. Tra le opere da ricostruire è stata inserita anche la chiesa di S. Antonio Abate. Nel 1986 viene affidato l'incarico di progettazione. Gli oneri sono posti a carico dell'allora Ministero dei lavori pubblici. Il Comune ottiene la concessione di seguire tutto l'iter di ricostruzione. Nei primi anni '90 vengono appaltati i lavori. Neanche completate le strutture in cemento armato, causa un contenzioso tra Comune ed impresa, però i lavori vengono sospesi. E siamo all'epoca dell'Amministrazione Russo. L'Amministrazione Perricone non muove un dito. Il sindaco Mangiaracina prova a spendere il finanziamento residuo di circa 900 milioni delle vecchie lire. Si appronta un'ipotesi di completamento parziale, ma qualcosa lo blocca. L'Amministrazione Santoro cambia il progettista, all'originario professionista di Palermo preferisce un tecnico di Sciacca. E così si passa alla fase operativa per utilizzare il finanziamento residuo: circa 900 milioni di vecchie lire risalente agli anni ottanta. Causa la svalutazione del finanziamento, il nuovo progetto prevede il completamento dei soli locali della canonica. Il resto è storia di questi giorni. Da alcuni mesi i lavori della sola canonica sono stati ultimati. E sono sorte diverse esigenze: la parrocchia li vorrebbe per le attività ecclesiastiche, il Comune li vorrebbe utilizzare per trasferirvi l'ufficio tecnico. Da qui la diatriba che ha richiamto l'opera di Guareschi. Di fatto c'è solo la dura lettera dell'arciprete don Filippo Barbera, la richiesta di un dibattito consiliare da parte dei consiglieri di minoranza ed il tentativo del sindaco Valenti di mantenere bassi i toni, almeno fin quanto non saranno prese decisioni ufficiali. Decisioni che verranno rese note soltanto in seno al consiglio comuanle.    

Intanto, nel paese di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, l'opera di Giovannino Guareschi monopolizza l'attenzione ed il dibattito.

                           
Articoli Correlati
Ripetere le frasi del Papa non immunizza dagli strali dell'arciprete del paese del Cafè House. A sperimentarlo sulla propria pelle è, in questi giorni, il neo.... Due i punti all’ordine del giorno del consiglio comunale di Santa Margherita di Belice, previsto per oggi,  di importante rilevanza per la popolazione: la.... Il 2 giugno, in occasione della Festa della Repubblica Italiana, l’Istituzione Giuseppe Tomasi di Lampedusa e il Comune di Santa Margherita di Belìce, in.... Potenziata la segnaletica turistica a Santa Margherita di Belice. Raggiungere il cuore del paese del Cafè House, per i turisti che volessero visitare il centro belicino,.... Continuano le attività culturali dell'Istituzione Giuseppe Tomasi di Lampedusa. L'ultimo appuntamento si è tenuto domenica, 17 giugno, alle ore 19,30 nei locali....