Online il nuovo sito de "L'Araldo"
Il Presepe vivente di S. Margherita di Belice è giunto alla quarta edizione
Il Presepe vivente di S. Margherita di Belice è giunto alla quarta edizione
Il Presepe vivente di S. Margherita di Belice è giunto alla quarta edizione admin
admin - lunedì, 23 dicembre, 2013
Visualizzazioni: 81
News [1238]

di Francesco Sciara

Sarà ambientato all’interno del Parco della Rimembranza, nella suggestiva cornice della Villa del Gattopardo, il “presepe vivente” di Santa Margherita di Belìce.

Il presepe vivente sarà inaugurato la notte di Natale, intorno alle ore 00:30, dopo la veglia e la Santa Messa che sarà celebrata in Chiesa Madre.

In corteo i figuranti e i fedeli si recheranno al presepe per la deposizione del Bambino Gesù nella mangiatoia all’interno della capanna della natività. 

La rappresentazione della natività, giunta alla quarta edizione, avrà come titolo “Betlemme città dell’incontro”.

Il presepe potrà essere visitato, dalle ore 17 alle ore 21, il  giorno di Natale, il 26, 28 e 29 dicembre nonché il 5 e 6 gennaio. Previste, anche, degustazioni di prodotti tipici.

L’intera comunità ecclesiale margheritese e tantissimi visitatori provenienti dai paesi della Valle del Belìce, attraverso un percorso guidato, avranno l’occasione di vedere all’opera più di cento figuranti, vestiti con caratteristici abiti, intenti a svolgere antichi mestieri.

All’interno di capanne e di casette di legno saranno allestite le postazioni del falegname, del bottaio, del campanaro, del pastaio, del pescivendolo, del pastore, delle lavandaie e di diversi altri mestieri.

Il percorso conduce all’interno della capanna della natività dove i protagonisti che rappresentano il Bambino Gesù, San Giuseppe e la  Madonna con la loro presenza e la loro testimonianza contribuiranno ad accrescere la sacralità del luogo. 

La manifestazione si concluderà, il 6 gennaio, con l’arrivo del corteo guidato dai Re Magi, previsto per le ore 19,00, i quali si recheranno ad adorare il Bambino Gesù.

Il presepe vivente organizzato dall’associazione “Il Sale della Terra” coinvolge ed entusiasma l’intera comunità ecclesiale margheritese guidata dall’arciprete don Filippo Barbera.

Tantissimi volontari, per settimane, danno il loro fattivo contributo per allestire alla perfezione lo scenario del presepe vivente.

L’associazione “Il Sale della Terra”, nell’organizzazione della manifestazione, è supportata dal Comitato del SS. Crocifisso, dall’Amministrazione comunale, da diversi componenti delle associazioni religiose e culturali della città del Gattopardo e da tanti cittadini.

Tutti accomunati ed uniti nel dare la loro spontanea disponibilità nell’organizzazione di questo evento che si dimostra, ogni anno, un’autentica testimonianza di catechesi popolare e di momento di unione e fratellanza religiosa.

                           
Articoli Correlati
di Eliana Lala Lunedì 26 dicembre e martedì 27 dicembre 2016 a Contessa Entellina, presso i caratteristici  locali del centro storico comunale, sarà.... di Eliana Giovanna Lala Prima edizione del Presepe Vivente a Contessa Entellina. Salvatore Giuseppe Lo Bue, Presidente dell'A.N.A.S. (Associazione Nazionale di Azione.... di Francesco Sciara Santa Margherita di Belìce si conferma sempre di più come la città dei presepi. Diversi, infatti, le rappresentazioni della.... Belli. Originali. Creativiti. Non ci sono aggettivi per descrivere l'esposizione 2011 dei Presepi che si potrarrà fino al giorno dell'Epifania a Santa Margherita di.... Si svolgerà domenica 25 marzo, a partire dalle ore 18,30, a Santa Margherita di Belice, la rappresentazione vivente della Passione di Cristo. La manifestazione è....