Online il nuovo sito de "L'Araldo"
S. Margherita: la Befana ha una IMU-sorpresa per i margheritesi. Se il sindaco Valenti non si attiva entro il 5 dicembre.
S. Margherita: la Befana ha una IMU-sorpresa per i margheritesi. Se il sindaco Valenti non si attiva entro il 5 dicembre.
S. Margherita: la Befana ha una IMU-sorpresa per i margheritesi. Se il sindaco Valenti non si attiva entro il 5 dicembre. admin
admin - domenica, 1 dicembre, 2013
Visualizzazioni: 96
News [1239]

Sul sito istituzionale del Comune di Santa Margherita di Belice campeggia in bella evidenza un comunicato con il quale si avvisa che con la delibera del consiglio comunale n. 50 del 28 novembre 2013, le abitazioni date in comodato d’uso ai parenti in primo grado sono equiparate a prime abitazioni. Con i relativi sconti ed agevolazioni ai fini del pagamento dell’IMU.

Al sindaco Franco Valenti (che è uomo tutto di un pezzo che non torna sui suoi passi e nemmeno accetta consigli gratuiti) è sfuggito un piccolo particolare che tiene banco su tutte le prime pagine dei quotidiani: nei Comuni che hanno aumentato l’aliquota base per la prima casa è in arrivo il caos amministrativo e tante brutte sorprese per i cittadini. E Santa Margherita di Belice è tra questi Comuni.

Ma come si fa a capire che i telegiornali, quando parlano di caos IMU prima casa, si riferiscono anche al paese del Cafè House. In attesa che lo chiariscano le puntuali corrispondenze del Giornale di Sicilia, o il blog Il Movimento, o la governativa Radio Sisma, ci prova L’Araldo.   

Prendiamo ad esempio una abitazione che abbia una rendita catastale di 350,00 euro. A Santa Margherita di Belice con l’aliquota IMU al 0,5% si arriva all’importo di 294,00 euro, mentre con l’aliquota dello 0,4% si dovrebbero pagare 235,20 euro.

Se la famiglia che usa l’abitazione come prima casa ha due figli (che danno diritto alle agevolazioni), in entrambi i casi non pagherà nulla. Se ha un solo figlio “agevolato” dovrebbe pagare 44,00 euro. Se non ha la possibilità di accedere alle agevolazioni legate ai figli dovrà versare 94,00.

Con la novità introdotta dal Parlamento italiano di non fare pagare l’IMU sulla prima casa si è creato il caos in quei Comuni che hanno aumentato l’aliquota base dello 0,4%. Ed è il caso di Santa Margherita di Belice dove il consiglio comunale guidato da Francesco Ciaccio, il 31 ottobre 2012, ha aumentato del 25% l’aliquota IMU per la prima casa, portandola allo 0,5%. Aumento allora minimizzato dall’assessore al bilancio Basilio Scaturro e quasi negato dal blog Belicenew di Menfi. Aliquote confermate per il 2013 dalla Giunta comunale guidata da Franco Valenti.

Che ricaduta ha tutto ciò sui margheritesi?

Il Governo Letta pare intenzionato a restituire ai Comuni soltanto le somme relative alla aliquota base dello 0,4%. Mentre sugli aumenti deliberati dai Comuni restituirà soltanto il 60% dell’incrementi.

Nel caso di Santa Margherita di Belice, a seguito della “esenzione IMU prima casa”, il Ministero del Tesoro restituirà lo 0,4% ed un altro 60% dell’aumento dello 0,1%.

Il che, tradotto in soldoni, significa che la “esenzione IMU prima casa”, per i margheritesi non è totale ma soltanto parziale. Cioè tanti margheritesi, ancorché abitino la loro casa di proprietà, dovranno mettere mano al portafoglio.

Se ritorniamo all’esempio di sopra, si vede che l’incremento di imposta tra lo 0,4% e lo 0,5% è pari a 58,80 euro. Su questa somma il margheritese dovrà pagare il 40%, cioè 23,52 euro se non può contare sull’agevolazione figli; un po’ meno se ha un “figlio agevolato”; zero euro se ha almeno due “figli agevolati”.

Come si vede le cifre in gioco sono irrisorie, mentre la confusione ed i disguidi che si creeranno saranno infiniti.

Tra l’altro – come potrà confermare l’esperto finanziario del sindaco Valenti - il bilancio costi/benefici sarà sicuramente negativo: si pensi al lavoro che dovranno svolgere gli uffici comunali per i controlli, i riconteggi, le diffide di pagamento, il calcolo delle sanzioni e degli interessi. Insomma il caos è garantito. A fronte di un esiguo introito (ove e se alla fine non dovesse trattarsi di una perdita).

Ecco perché ci sentiamo di chiedere al sindaco Franco Valenti, firmatario del comunicato apparso sul sito istituzionale, al presidente del Consiglio comunale Francesco Ciaccio, ed al Civico consesso nella sua interezza: riportate l’aliquota IMU per prima casa allo 0,4%. Avete tempo fino al 5 dicembre per evitare il caos e per impedire che i margheritesi sbaglino ed incorrano in sanzioni pecuniarie per pochi spiccioli. Poi saranno solo chiacchiere. Mentre per i cittadini saranno notti insonni fino al 16 gennaio 2014.  

                           
Articoli Correlati
Pubblichiamo alla sezione Territorio&Burocrazia il regolamento IMU attualmente vigente a Santa Margherita di Belice. Il testo, come chiarito dall'intervento dell'assessore.... Riunione di maggioranza, questa sera 3 dicembre, per la compagine politica che appoggia il sindaco Franco Valenti. All'ordine del giorno ci dovrebbero essere le determinazioni.... A seguito dell’entarta in vigore della legge 124/2013, la Giunta Comunale di Santa Margherita di Belice su proposta dell'Assessore al Bilancio e Tributi, Dott. Basilio.... Nel cestino dei regali che i bambini si ritrovano sul tavolo la mattina del giorno di Ognisanto, oltre ai dolcini per i bimbi, quest’anno i margheritesi hanno trovato.... Riceviamo e pubblichiamo Caro Direttore, da tempo non leggevo l'Araldo on line, così ho letto con ritardo l'articolo del 19/06/2012 sull'IMU. Intanto penso che sia....