Online il nuovo sito de "L'Araldo"
Premio letterario G.T. di Lampedusa: Onorio Abruzzo lancia il sasso per un dibattito culturale. E' d'obbligo conoscere il parere di Bonifacio e R
Premio letterario G.T. di Lampedusa: Onorio Abruzzo lancia il sasso per un dibattito culturale. E' d'obbligo conoscere il parere di Bonifacio e Raimondi
Premio letterario G.T. di Lampedusa: Onorio Abruzzo lancia il sasso per un dibattito culturale. E' d'obbligo conoscere il parere di Bonifacio e R admin
admin - venerdì, 21 giugno, 2013
Visualizzazioni: 101
News [1238]

di Onorio Abruzzo

Claudio Magris, l’autore contemporaneo di cui si è tanto parlato  in questi giorni, per una traccia inserita tra i temi di Maturità che ha gettato nel panico milioni di studenti, è stato anche il vincitore dell’edizione 2005 del Premio Letterario Giuseppe Tomasi di Lampedusa, con il suo romanzo “Alla Cieca” edito da Garzanti. Peccato, che nella sua biografia, tra i suoi numerosi riconoscimenti letterari, non vi è traccia del tanto amato Premio, che da nove anni si svolge nella cittadina del Gattopardo. Una dimenticanza? Uno scarso interesse verso i tanti concorsi letterari che si svolgono nel nostro Paese? Una cosa è certa: per la manifestazione  tanto amata dagli intellettuali margheritesi  si è trattato di un’occasione persa. Milioni di studenti, che hanno affrontato la prima prova di Italiano, si sono trovati davanti un testo di Claudio Magris. La maggior parte  di loro ha  avuto la curiosità di approfondire la propria  conoscenza sullo scrittore contemporaneo. 

I milioni di  ragazzi, hanno così scoperto che Magris è uno scrittore germanista, che è stato Senatore della Repubblica, che da anni collabora per il Corriere della Sera e che inoltre è stato vincitore di  parecchi premi letterari: Premio Giuseppe Acerbi, quello Strega, il Chiara, ma di Tomasi di Lampedusa nemmeno l’ombra. Nella biografia dello scrittore è citata anche la cittadinanza onoraria ricevuta  del Comune di Monfalcone, ma di Santa Margherita di Belìce, del Gattopardo, e della gran serata a lui dedicata nel 2005, non vi è traccia. 

Sarebbe utile riflettere sull’importanza che il Premio, dedicato allo scrittore del Gattopardo, abbia per i tanti che lo hanno ricevuto e soprattutto se sia giusto che una giuria possa prendersi l’onere ogni anno di scegliere un vincitore a porte chiuse. L’augurio è quello che l’autore, al più presto, possa aggiornare la sua biografia e che il tanto amato Premio letterario della cittadina del Gattopardo punti ad una promozione del territorio 365 giorni all’anno e non si limiti soltanto ad una scelta di vincitori, che citando il titolo del romanzo di Magris, rischiano di essere pescati un po’ “Alla Cieca” .

(tratto da Belicenws)

 

                           
Articoli Correlati
A Santa Margherita di Belice il Gattopardo ha assunto aspetti quasi religiosi. Il Premio letterario intitolato a G. Tomasi di Lampedusa, poi, ha conformato il suo modus.... di Tanino Bonifacio Mario Vargas Llosa, Nobel per la letteratura 2010, è il vincitore della decima edizione del premio letterario “Giuseppe Tomasi di.... Clauda Brunetta Dopo una serie di successi ottenuti presso le numerose sale e i caffè letterari in cui è stato presentato, arriva il primo importante.... Anche per l'edizione 2015 il Premio letterario internazionale "G. Tomasi di Lampedusa" potrebbe non avvalersi della figura del "direttore scientifico". Era già successo.... La collocazione della statua di Giuseppe Tomasi di Lampedusa nella piazza Matteotti di Santa Margherita di Belice - che ha ospitato la XII edizione del Premio Letterario....