Online il nuovo sito de "L'Araldo"
Il Piano delle Performance di S. Margherita tra luci ed ombre
Il Piano delle Performance di S. Margherita tra luci ed ombre
Il Piano delle Performance di S. Margherita tra luci ed ombre admin
admin - domenica, 24 febbraio, 2013
Visualizzazioni: 95
News [1238]

A Santa Margherita di Belice, le donne sono in numero maggiore degli uomini. E’ quanto emerge dal Piano delle Performance adottato dalla Giunta Valenti.

Il Piano delle Performance, in sostanza è un documento, imposto dalla legge, con la quale si rendono pubblici gli obiettivi che gli enti locali si pongono per i prossimi tre anni. “Il piano – si legge nel documento approvato - ha lo scopo di rendere concreta la sfida di una pubblica amministrazione più efficiente, più accessibile e trasparente”,

Si scopre così che dei 51 dipendenti previsti in pianta organica, a tempo pieno, in servizio ce ne sono solo 44, con una carenza di sette unità. Il personale non di ruolo non viene preso in considerazione. Mentre dei 60 impiegati part time previsti non ne risulta assunto nemmeno uno.

Ma vediamo nel dettaglio cosa è programmato per il biennio 2013-2014.

Il Piano delle Performance punta al sostegno dell’agricoltura; alla realizzazione del “sogno degli alunni”: cioè della casa della salute; ad un bilancio comunale più trasparente e chiaro a tutti i cittadini e non solo ai super esperti. Si punta anche ad una gestione diretta dei tributi comunali senza più l’intermediazione della Serit, e ad una gestione diretta - in collaborazione con l’Unione dei Comuni Terre Sciane - della raccolta dei rifiuti. Cioè niente più Sogeir.

Adottati i colori bianco-rosso per il Piano del Colore delle attività produttive. Nessun impegno, però, per attivare il SUAP (sportello unico delle attività produttive).

Previsto il rifacimento del prospetto del palazzo del Gattopardo e – dopo un anno passato dall’approvazione del progetto – dell’appalto dell’arredo di piazza Matteotti.

Prevista anche la rivalutazione dell’ingresso al paese, lato di Porta Nuova. Anche se ci sono voluti dieci mesi per rimuovere le transenne fradice che, da anni, non assolvevano più alla loro funzione, e che ora sono state sostituite con del nastro bianco-rosso.

Nella “mappa strategica” dei lavori pubblici e territorio, si parla genericamente di “completamento della ricostruzione” (ma la Comm. ex art. 5 L. 178/76, da mesi gira a vuoto) e di riqualificazione delle aree degradate. Nessun impegno per le “opere di urbanizzazione primarie dell’area dell’ex baraccopoli Pasotti”. Come nessun punto del Piano prevede di rendere operativo il piano regolatore generale (approvato nell’aprile 2010 ma dopo tre anni non è stato ancora coordinato con le osservazioni e prescrizioni).

Per una consultazione integrale del Piano delle Performance, si veda documento alla sezione Territorio&Burocrazia del nostro sito.

                           
Articoli Correlati
    LUCI DI CLAUDIO ARDIGO'  Non più fuochi d’artificio le splendide ruote I bagliori rosso fuoco si erano spenti nel grande cielo.... Dal 9 all’11 maggio in Piazza della  Repubblica a Montevago una tre giorni di eventi per celebrare l’Europa, le persone, il territorio. Stand informativi,.... Tra sette mesi anche il Piano Particolareggiato Residenziale (ex area baraccopoli) di Santa Margherita di Belice sarà inefficace. Tale piano urbanistico, infatti,.... L'Aggregazione Giovanile Atlantide, in collaborazione con Meeting Eventi, organizza il Corso Base Animazione nell'ambito delle attività di "PERFORMANCE - Laboratorio.... di Laura Bonelli Tra le molte proposte natalizie un occhio di riguardo va alla collana Natale ieri e oggi della casa editrice GRAPHE.IT. Sono piccoli libri con due....