Online il nuovo sito de "L'Araldo"
La semplificazione edilizia non è di casa nella Valle del Belice
La semplificazione edilizia non è di casa nella Valle del Belice
La semplificazione edilizia non è di casa nella Valle del Belice admin
admin - giovedì, 21 febbraio, 2013
Visualizzazioni: 101
News [1239]

Il 12 febbraio scorso ha preso il via S.U.E., lo Sportello Unico per l’Edilizia dei Comuni, lo strumento burocratico che dovrebbe portare ad una maggiore semplificazione in ambito edilizio.

Ma cos'è questo Sportello Unico per l’Edilizia?

Lo Sportello Unico per l’Edilizia (S.U.E.) è stato istituito undici anni fa, con l’art. 5 del dpr 380/2001 (Testo unico dell’edilizia), con lo scopo di curare i rapporti tra il privato cittadino, i progettisti e le imprese da una parte e l’amministrazione dall’altra, per tutto quanto attiene il disbrigo delle pratiche edilizie.

La norma, però, non trova applicazione in Sicilia, anche se tanti Comuni dell'isola si sono attrezzati per svolgerne ugualmente le funzioni.

Lo Sportello Unico per l’Edilizia, dove attivato, permette al cittadino di avere un unico referente in luogo delle diverse amministrazioni, al quale rivolgersi per qualunque pratica amministrativa o richiesta di titolo abilitativo che riguardi l’ambito residenziale.

Per l'ambito relativo al commercio e alle attività produttive, invece, è previsto il S.U.A.P. (sportello unico per le attività produttive), regolamentato anche dalla Regione Siciliana anche se molti Comuni lo hanno istituito soltanto sulla carta.

Ma ritorniamo al S.U.E.. Tra le nuove competenze attribuite all’Ufficio dall’entrata in vigore della legge 134/2012 (decreto sviluppo), c’è anche il compito di acquisire preventivamente tutti quei pareri o atti di assenso necessari per intervenire in ambiti sottoposti a tutela storica, architettonica o paesaggistica, o quei parerei relativi a determinati requisiti igienico sanitari per la tutela della salute o della pubblica incolumità.

Cioè sarà cura dello S.U.E. acquisire tutti gli atti necessari al rilascio della concessione edilizia, autorizzazione, DIA, provenienti da altre amministrazioni, come:
-    parere dell’
Asl;

-    parere dei Vigili del Fuoco;

-   autorizzazioni e certificazioni regionali per costruzioni in zone sismiche;
       atti di assenso per interventi su
immobili vincolati ai sensi del codice sui beni culturali e paesaggistici;

-    parere dell’autorità competente in materia di assetti e vincoli idrogeologici;
-    assensi per
servitù viarie, ferroviarie, portuali ed aeroportuali;

-    nulla osta per le aree naturali protette.

         Come dire: il modello delle famose (per il Belice) commissioni ex art. 5 L. 178/76, adottato su scala nazionale. Anche se i vari enti tenuti a pronunciarsi su un progetto edilizio si ritrovano insieme soltanto se si attiva la "conferenza dei servizi".

Con la modifica apportata dal decreto sviluppo al testo originario, le amministrazioni comunali non potranno richiedere per il rilascio dei titoli abilitativi atti o documenti che sono già in possesso della pubblica amministrazione, come ad esempio la documentazione catastale, che dovranno invece acquisire d’ufficio.

Questo significa che i tecnici incaricati di redigere la pratica per la richiesta del titolo abilitativo non saranno più tenuti a presentare una documentazione che sia già agli atti, e questo porterà ad un notevole risparmio di tempo e denaro.

Ma per la Sicilia, l'istituzione del S.U.E. non è ancora obbligatorio. Lo è invece il S.U.A.P., ma i Comuni sono restii a renderlo operativo.

E poi ci lamentiamo che le imprese non investono al sud.

Ma non ci preoccupiamo di sollecitare i nostri amministratori ad attivarsi per favorire, per quanto riguarda la loro competenza, la semplificazione delle procedure edilizie.

                           
Articoli Correlati
Anche il Comune di Agrigento ha attivato il S.U.E. (sportello unico per l'edilizia). Uno strumento di semplificazione che sta prendendo piede in tutte le automonie locali. Dopo.... Semplificazione edilizia dal primo maggio a Santa Margherita di Belice. I rinnovi e le volture delle concessioni edilizie, relative a pratiche di ricostruzione, saranno.... "Io non ci sto più". Questa la frase che ha caratterizzato il 48° anniversario del sisma del gennaio 1968 che sconvolse la Valle del Belìce. A pronunciarla.... Potrebbe riprendere i lavori la speciale commissione edilizia ex art. 5 di Santa Margherita di Belice. La Regione pare abbia nominato i due tecnici esterni, uno esperto in.... Tutti in ordine sparso sulla questione IMU che colpisce il patrimonio edilizio post-terremoto. I Comuni della Valle del Belice, Contessa Entellina, Menfi, Montevago,....