Online il nuovo sito de "L'Araldo"
Il sen. Baldassarri a Montevago: L'Araldo lo ha intervistato
Il sen. Baldassarri a Montevago: L'Araldo lo ha intervistato
Il sen. Baldassarri a Montevago: L'Araldo lo ha intervistato admin
admin - domenica, 10 febbraio, 2013
Visualizzazioni: 63
News [1238]

di Fausto Moretti

Si è svolto sabato 2 febbraio a Montevago un incontro conviviale con il Sen. Mario Baldassarri, in visita alla comunità montevaghese. Una visita amichevole dopo il riconoscimento attribuitogli nella prima edizione del Premio Xirotta e alla forte amicizia che lega il Presidente della Commissione Bilancio al Senato con l‘Ordine dei Cavalieri della Madonna di Montevago. All’incontro sono intervenuti rappresentanti dell’Ordine dei Cavalieri e della nuova e passata amministrazione comunale di Montevago. Un incontro gioviale del tutto informale dove il sen. Baldassarri ha chiesto di comprendere meglio la giusta battaglia del Comitato “No Trivellazioni nella Valle del Belice”confermando la sua totale disponibilità e vicinanza alla comunità montevaghese.

Approfittando dell’occasione abbiamo chiesto al sen. Baldassarri la sua ricetta per risollevare le sorti della nostra amata terra e quale sarà il suo impegno una volta eletto, alle prossime elezioni nazionali ove è candidato in Sicilia, al Senato nella lista Monti.

Il Senatore Baldassarri definisce la Sicilia “centro motore per la ripresa dell’Italia e dell’Europa, ma bisogna volere un cambiamento effettivo, a partire da quei 60 miliardi di sprechi, cui si deve porre rimedio: rimodulazione dell’Imu, prima di tutto, la quale è stata assolutamente necessaria nel corso del Governo Monti, ma che adesso è possibile gestire in modo differente, soprattutto evitandone l’imposizione per i redditi più bassi".

"Occorre intervenire – continua Baldassarri - a sostegno delle piccole e medie imprese, per poi agevolare anche quelle più grandi". Come? Chiediamo. "Con una riduzione IRAP di 13 miliardi, oltre che una riduzione IRPEF di 15 miliardi. Necessario un intervento forte e mirato, a fronte di quei 764 miliardi di tasse pagate nel 2012 da tutti gli italiani" – chiarisce il sen Baldassarri. Baldassarri poi enuclea i cinque punti fondamentali del progetto “Sicilia motore d’Europa”: "la costruzione di un grande hub portuale ed aeroportuale, per sfruttare al massimo la favorevole collocazione territoriale della Sicilia; collegamenti tra le province che consentano un raggiungimento rapido delle stesse; realizzazione di ben tre centri di ricerca attraverso l’unione delle università siciliane; concentrazione delle risorse italiane ed europee per l’attuazione del cosiddetto “tre per quindici”, vale a dire erogazione di sussidi destinati agli esercenti attività produttive. Un progetto ambizioso, quindi, per sostenere e valorizzare il territorio siciliano, per rimettere in moto tutti i meccanismi possibili ed attuare lo sviluppo di una terra che lo stesso Mario Baldassarri, i cui nonni erano originari di Enna, definisce ricca di bellezze, storia e cultura. Patrimonio che vale la pena di salvaguardare.

                           
Articoli Correlati
Il sen. Giuseppe Marinello interviene sulla pagina facebook "Comunali Menfi" per rendere nota una sua interrogazione parlamentare, presentata al Ministro dei beni culturali ed.... “Anche tu Bruto, figlio mio?” Quello che il sindaco di Montevago pare abbia detto al ”suo” presidente del Consiglio comunale, sembra che stia.... Riceviamo e pubblichiamo Lettera aperta Al sig. Sindaco comune di MONTEVAGO e p.c. Al Presidente del Consiglio comunale.... St.mo Direttore de L'Araldo, Con questa mia non intendo annoiarLa ma esattamente informare Lei ed i suoi lettori di una piccola grande questione. Ecco la storia. Mio fratello.... Tutti in ordine sparso sulla questione IMU che colpisce il patrimonio edilizio post-terremoto. I Comuni della Valle del Belice, Contessa Entellina, Menfi, Montevago,....