Online il nuovo sito de "L'Araldo"
India e Italia, quante similitudini sui tesorieri di partito
India e Italia, quante similitudini sui tesorieri di partito
India e Italia, quante similitudini sui tesorieri di partito admin
admin - domenica, 25 novembre, 2012
Visualizzazioni: 90
News [1240]

Simone D'Avvocato

Riuscite a vedere quegli operai in cima all'impalcatura? Ecco un altro esempio di sicurezza, ma anche di alta produttività, del lavoro indiano!

Se la questione della sicurezza è facilmente intuibile da tutti,  quella della produttività lo è un po' meno. Cosa intendo?

Spesso, si sente dire che qui si investe in virtù della manodopera a basso costo.  Tale affermazione è imprecisa se non tiene conto del livello di produttività del lavoro e dei fattori di produzione. Un esempio banale riguardo il lavoro tanto per capirsi: se un operaio indiano costa la metà di uno italiano ma la sua produttività è 1/4 di quella dell'operaio italiano, a parità di condizioni (attenzione!), avrò convenienza ad investire in Italia e non in India!

A tal proposito, non si possono accantonare le condizioni politico-sociali che devono fornire una situazione generale di stabilità in grado di generare fiducia. Anche in questo caso, l'India è in difficoltà.

La settimana scorsa, infatti, il governo indiano ha annunciato il varo di alcune riforme, per rilanciare la crescita economica che sta rallentando progressivamente a causa di diversi fattori. Quali? Ad esempio, una corruzione impressionante che ha screditato fortemente l'immagine del paese e incrinato la fiducia di potenziali investitori, il basso gettito fiscale a causa della scarsa percezione dello Stato,  e (udite, udite!) il finanziamento informale ai partiti grazie al quale i tesorieri si sono arricchiti impropriamente, non essendo tenuti ad alcun tipo di registrazione pubblica, anzi a nessuna registrazione. Neanche una ricevuta?!

Inoltre, ci sono motivi più strettamente economici come l'inflazione sempre troppo alta, il crollo della produzione industriale, quindi la stima al ribasso della crescita del Pil sotto la soglia del 5% - mentre avrebbe bisogno di un tasso di crescita non inferiore all'8% per il prossimo ventennio - al quale corrispondono minori entrate fiscali e maggiore debito pubblico. Poi, il maggiore indebitamento e l'inflazione elevata impediscono il perseguimento dell'obiettivo principale del ministro delle finanze indiano, ossia la riduzione dei tassi d'interesse necessaria a favorire gli investimenti per attività economiche reali che, bisogna ricordare, sono fondamentali per  lo sviluppo.

La somiglianza con i problemi italiani è evidente ma, anche se le cifre per l'India sono più "dolci", la sua situazione è da considerarsi relativamente più grave, perché importanti arresti del processo di crescita possono compromettere il suo sviluppo e, quindi, la consacrazione dell'India a paese sviluppato; non tanto per civetteria quanto per il miglioramento degli standard di vita dei suoi cittadini che, in troppi casi, sono ancora disastrose.

...e così, mentre l'industria dell' Information Technology continuava a "tirare", anche grazie alle importanti ed esclusive agevolazioni fiscali, gli altri usciron a guardar le stelle...per chi ha un tetto sulla testa, si intende.

 

                           
Articoli Correlati
Un sito blog ha assunto il nome del prodotto tipo margheritese: il ficodindia. Il nome gioca sull'equivoco, visto che è una sorta di reportage quotidiano di uno studente.... Quante similitudini tra il Gattopardo e Beppe Grillo. Almeno sulla rete. La leggenda vuole che Beppe Grillo tolga dal suo blog i commenti non allineati al “pensiero.... di Simone Davvocato La donna più potente dell'India è di origine Italiana. Si tratta di Sonia Gandhi, all'anagrafe Antonia Edvige Albina Maino, nata nel '46.... La crisi del settore edilizio a S. Margherita di Belice incentiva l'interesse sulla notizia riguardante i fondi stanziati dalla legge di stabilità 2013 per la Valle del.... Per la tornata elettorale europea, il PD è il primo partito a Santa Margherita di Belice con 693 voti. Al secondo posto si è piazzato il NCD con 578 voti. A....