Online il nuovo sito de "L'Araldo"
Menfi festeggia la sua Miss Italia 2012, domenica 16 settembre alle ore 20,30
Menfi festeggia la sua Miss Italia 2012, domenica 16 settembre alle ore 20,30
Menfi festeggia la sua Miss Italia 2012, domenica 16 settembre alle ore 20,30 admin
admin - sabato, 15 settembre, 2012
Visualizzazioni: 113
News [1238]

di Francesco Sciara

Una “Miss d’a…Mare”. E Menfi, la città del mare Bandiera Blu per ben 16 volte, si mobilita per manifestare tutto il calore, l’affetto, l’ammirazione e l’amore nei confronti della neo Miss Italia 2012.

Nella sua pagina ufficiale su facebook Giusy scrive: "Sono circondata da tanto affetto e calore, grazie a tutti!! Ma sono sicura che la mia città non sarà da meno: questa sera ritornerò nella mia piccola Menfi ... finalmente, casa!"

Subito dopo la conclusione della trasmissione «La vita in Diretta», dove è stata ospite questo pomeriggio, partirà dall'aeroporto di Roma Fiumicino per Palermo e raggiungerà Menfi.

E Menfi l’aspetta a braccia aperte. Giusy Buscemi, 19 anni, sarà festeggiata dalla sua città e dai suoi compaesani, ma anche da tanti fan provenienti da diversi centri della Valle del Belìce.                                     

Fervono i preparativi per l’organizzazione della festa. In tanti si stanno mobilitando per dare spontaneamente il loro contributo alla migliore accoglienza della reginetta di bellezza.

La festa è, ovviamente, aperta a tutti. E’ in programma,  domenica 16 settembre, alle ore 20,30, in piazza Vittorio Emanuele. E sarà una grande festa.

Il giusto tributo alla vincitrice del più noto concorso nazionale di bellezza.                    

Una bellezza mozzafiato. Un viso solare e due splendidi occhi verdi incorniciati da una cascata di riccioli biondi. Occhi "limpidi e cristallini" come il mare della sua Menfi. Occhi scintillanti e "le stelline negli occhi" gli sono valsi il titolo di "Gli occhi di Enzo", premio dedicato all’indimenticabile patron  Enzo Mirigliani.

Una bellezza diversa dalle altre. Una cascata di ondulati riccioli biondi che si possono paragonare alle dune sabbiose e alla finissima sabbia d’orata delle spiagge del litorale di Menfi.

Un sorriso smagliante, spontaneo, naturale, caldo come la Terra di Sicilia e come la calda e affettuosa ospitalità dei siciliani.

Si, la bellezza di Giusy Buscemi può e deve essere paragonata alla bellezza naturalistica e paesaggistica del territorio di Menfi, delle Terre Sicane e dell’agrigentino.

Un titolo di più bella d’Italia conquistato soprattutto, ma non soltanto, per la bellezza. Giusy Buscemi ha dimostrato simpatia, naturalezza, spontaneità. Sul palcoscenico di Montecatini Terme e nelle interviste ha dimostrato di essere una ragazza intelligente, spigliata, sicura di se.

Tutte doti che le hanno consentito di ottenere una valanga di voti attraverso il televoto e che hanno riscosso l’apprezzamento della giuria tecnica.

Giusy Buscemi ha vinto, ha vinto Menfi e il territorio. La giovane Miss Italia è, e dovrà essere considerata, uno dei fiore all’occhiello della città di Menfi. Un binomio e un legame vincente per propagandare e veicolare una bella e positiva immagine.  

Da oggi in poi, Menfi si potrà vantare di essere la città del mare, del vino e di Miss Italia. Slogan, loghi, campagne pubblicitarie potrebbero essere basati sulla lettera “M”.  “Menfi, Mare, Miss”. E se l’etichetta più apprezzata e più diffusa dei vini che si producano nel territorio menfitano è  il Mandrarossa,  la lettera “M” racchiude il tutto.

Ritornando a Giusy Buscemi è notorio che i suoi impegni e il suo lavoro di ambasciatrice della bellezza italiana saranno tanti. Sfilate, apparizioni televisive, campagne pubblicitarie, cinema e quant’altro la terranno super impegnata e lontana da Menfi. Sarà impegnata a portare avanti la sua carriera nel mondo del cinema e di tutto ciò che gira attorno alla bellezza e al fascino femminile.

E’ giovanissima ed è giusto che pensi a se stessa e al suo futuro.

Sarebbe bello però che, tra un impegno e l’altro, trovasse il tempo e il desiderio di diventare, anche,  l’ambasciatrice di Menfi e della sua Terra d’origine. Giusy Buscemi ha già dimostrato di essere molto legata al suo paese, alla sua gente, alle sue amicizie. Oltre, naturalmente, alla sua famiglia. 

Ha fatto tanto scalpore la vittoria della giovane menfitana. E ha fatto montare qualche polemica territoriale e qualche atavica e ridicola divisione tra Nord e Sud del Paese.

Come se non bastassero i 150 anni, e passa, dell’Unità d’Italia.

E le analisi sulla vittoria esulano dalla divisione Nord-Sud. Una volta tanto ha vinto, una zona dell’Italia, collocata nella provincia di Agrigento, spesso balzata agli onori, o disonori, della cronaca per essere il fanalino di coda in molti settori importanti della vita pubblica. La vittoria di Giusy Buscemi, di Menfi, in provincia di Agrigento,  non ha, di certo, la pretesa di cancellare non esaltanti e positive classifiche. Non elimina, di certo, gli annosi e irrisolti problemi che attanagliano gli agrigentini e gli abitanti della Valle del Belìce. Ma, forse meglio di altre cose, può servire, se sfruttato bene, a fare conoscere e apprezzare la magnifica bellezza della nostra Terra. Un patrimonio archeologico, storico, culturale, naturalistico che tutto il mondo ci invidia.

Per come è stata vissuta dai menfitano e dai belicini questa vittoria e paragonabile a quella di un mondiale di calcio. Ma con una differenza.  Ad ogni vittoria della nazionale di calcio, siamo pronti ad esultare, a scendere in strada con le nostre bandiere. E se esultiamo con tanta enfasi per gli azzurri e per le squadre di calcio che vincono gli scudetti, formate da calciatori famosi, ricchi e, in molti casi, viziati e montati, perché non dobbiamo esultare con altrettanta enfasi per una ragazza di 19 anni che cerca con tanto impegno di imporsi ed affermarsi come ha fatto al concorso di Miss Italia.

Giusy Buscemi ha già avuto modo di ringraziare la sua città, tutti coloro che l’hanno votata e sostenuta. Lo farà sicuramente altre volte. Ad iniziare dalla festa in suo onore. Ma, dovremmo essere noi a ringraziare questa ragazza bella, semplice e determinata. La ringraziamo per averci fatto vincere il nostro mondiale. E per averci dato la possibilità di trasmettere alcuni valori.  L’unita e il calore della gente di Sicilia che ha sostenuto massicciamente la sua conterranea. L’unità e l’amore familiare dimostrato dalla famiglia della Miss genitori, nonni,  fratello, parenti, che hanno sempre sostenuto le aspirazioni di Giusy e le sono state accanto in questa fantastica esperienza. Il valore dell’amicizia manifestato attraverso le interviste e le dichiarazioni delle amiche.

Per tutti questi motivi, i menfitani, i belicini, gli agrigentini, i siciliani, abbiamo digitato prontamente, senza tentennamenti, imposizioni, raccomandazioni, quel numero magico 045. Il numero assegnato a Giusy Buscemi che ci ha accompagnato per l’intera manifestazione e ci ha fatto vincere, a tutti noi,  Miss Italia. Un televoto che, nelle prime fasi quelle ad eliminazione, è stato, sicuramente, un voto campanilistico.

Dalle varie zone d’Italia i telespettatori votavano la Miss della propria zona. Ma, man mano che si sommavano le eliminazioni e il numero delle miss che si contendevano la corona di Miss Italia si assottigliava, il televoto da campanilistico è diventato più obiettivo ed ha premiato le virtù delle ragazze in gara. Fino ad arrivare al punto di votare e giudicare le tre bellezze salite sul podio che si contendevano la corona di Miss Italia.

A questo punto il televoto si è trasformato in “televolto”. E il volto, il viso, il sorriso, gli occhi, la naturalezza, la spigliatezza, la determinazione di Giusy Buscemi hanno bucato lo schermo. Sono entrate nelle case degli italiani, nelle famiglie italiane sedute davanti la televisione per seguire una trasmissione talvolta criticata ma che è parte integrante del costume italiano.

Gli italiani hanno incoronato Giusy Buscemi, di Menfi, in provincia di Agrigento, Miss Italia 2012. 

Auguri Giusy, “Miss d’aMare”; auguri Menfi città del mare; auguri al nostro territorio che merita un rilancio economico e di immagine.  

 

                           
Articoli Correlati
di Francesco Sciara E' MISS ITALIA. E' Miss Italia. Giusy Buscemi, di Menfi, è la nuova regina della bellezza italica. Ha sbaragliato un'agguerrita concorrenza di 101.... Giusy Buscemi, Miss Italia 2012, sarà ospite della gioielleria Gattopardo di Santa Margherita di Belìce per presentare e inaugurare  una nuova ed esclusiva.... di Mariano Pace Per la bellezza mozzafiato di Menfi, Giusy Buscemi, il sogno è diventato realtà. E’ toccato all’attore Peppe Fiorello l’altra....  di Mariano Pace Stampati trentamila manifesti e locandine per spingere la diciannovenne di Menfi Giusy Buscemi alla finalissima di Miss Italia, edizione 2012. Un numero.... Oggi 29 novembre la comunità margheritese festeggia il 25° anniversario di sacerdozio di don Filippo Barbera, arciprete di S. Margherita di Belice. La cerimonia....