Online il nuovo sito de "L'Araldo"
Una recenzione del libro La Regina di Inico del margheritese Andrea Randazzo
Una recenzione del libro La Regina di Inico del margheritese Andrea Randazzo
Una recenzione del libro La Regina di Inico del margheritese Andrea Randazzo admin
admin - domenica, 2 settembre, 2012
Visualizzazioni: 102
News [1240]

di Gaetano Zummo

Nel romanzo “La Regina d’Inico”, Andrea Giuseppe Randazzo compie un vero capolavoro di architettura letteraria, riuscendo mirabilmente a coniugare storia e fantasia.

Il lettore, senza accorgersene, viene rapito e trasportato in luoghi mitici e in atmosfere remote, dove la storia, mista alla leggenda, si unisce alla fantasia creativa dell’ autore che fa muovere i personaggi, alcuni dei quali realmente esistiti, nei luoghi affascinanti e mitici delle terre Sicane.

Sembra che l’autore abbia vissuto in quei luoghi e abbia sperimentato personalmente quelle magiche atmosfere, tanto da far sembrare reali e veri i personaggi e gli ambienti in cui essi si muovono ed operano. E ciò perché Andrea Giuseppe Randazzo nutre un amore viscerale per la sua terra, ricca di miti e di leggende (la Trinacria Occidentale) e quasi inconsapevolmente vuole riscattare i suoi valorosi abitanti originari: i Sicani, quel popolo fiero, altero e civilissimo che i colonizzatori greci hanno mortificato, cercando in tutti i modi, di offuscare e addirittura di cancellare i resti e le vestigia di quella avanzata nobilissima civiltà, riscrivendo la Storia secondo la logica e l’ottica dei colonizzatori che impongono ai colonizzati la propria legge e la propria cultura.

Pregevole si presenta il lavoro di Andrea Giuseppe Randazzo, anche dal punto di vista della prosa, che ha il pregio di essere essenziale e di coinvolgere totalmente il lettore, trasportandolo, come per incanto, in quelle atmosfere ricche di drammatici accadimenti e di forti emozioni.

Il voler riscattare il valore del popolo sicano e riconsiderare la sua dignitosa e pacifica civiltà e la voglia di revisione anche dal punto di vista storiografico, nobilita il lavoro dell’autore , che, nella trama del romanzo, ha saputo bene evidenziare questi aspetti.

La storia d’amore della Regina d’Inico, benché fantastica, è, tuttavia, rappresentata con tale empito e tale passionalità da farla sembrare vera ed autentica.

Una storia ricca di vicissitudini e di contrasti che, però, non fanno arrendere i due protagonisti perché “la forza dell’amore supera ogni ostacolo, vince ogni sfida, anche la più difficile”, come si legge nell’aforisma riportato nella prima pagina del romanzo, che introduce alla sua lettura.

                           
Articoli Correlati
Sarà presentato sabato 25 agosto, ore 20,30, l'ultima fatica letteraria di Andrea Radazzo. "La Regina di Inico", questo il titolo del romanzo dello scrittore.... Sarà presentato sabato 25 agosto l’ultima fatica letteraria dello scritto margheritese Andrea Randazzo: “La Regina d’Inico”. La presentazione del.... Michele Campanozzi Abbandonando gli ozi estivi, un folto gruppo di amici di “Sicilia Bedda”, si ritrova nei boschi della Villa del Gattopardo a Santa Margherita di.... Si è svolta l'ultima domenica di agosto l’annuale “Festa dell’Emigrante” organizzata dall’Associazione Culturale “Sicilia.... Anche quest’anno si è svolta la tradizionale "Festa dell’Emigrante" organizzata dall’Associazione Culturale “Sicilia Bedda”. La....