Online il nuovo sito de "L'Araldo"
Cosa hanno in comune La Regina d'Inico, Lighea ed Il monte dei cattivi consigli?
Cosa hanno in comune La Regina d'Inico, Lighea ed Il monte dei cattivi consigli?
Cosa hanno in comune La Regina d'Inico, Lighea ed Il monte dei cattivi consigli?  admin
admin - venerdì, 24 agosto, 2012
Visualizzazioni: 88
News [1238]

Sarà presentato sabato 25 agosto l’ultima fatica letteraria dello scritto margheritese Andrea Randazzo: “La Regina d’Inico”. La presentazione del libro avverrà presso la villa Gattopardo di Santa Margherita di Belice alle ore 20,30.

La presentazione del racconto si inserisce in seno delle manifestazioni estive promosse dall’Amministrazione comunale. Manifestazioni legate, almeno per quanto attiene l’aspetto letterario, da un unico filo conduttore: i racconti.

Una racconta di tre racconti è infatti “Il monte dei cattivi consigli” di Amos Oz, che si è aggiudicato la IX edizione del Premio letterario Giuseppe Tomasi di Lampedusa. Tale è anche “La Sirena” (o Lighea), di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, pubblicato ne “ I Racconti”, la cui lettura è stata affidata all’attore Luca Zingaretti (il televisivo Commissario Montalbano). Racconto è anche l’opera di Andrea Randazzo.

La Regina d’Inico”, poi è un racconto fantastico, una sorta di favola che ruota attorno ad una storia di amore ambientata nel territorio delle Terre Sicane. L’autore margheritese non ha voluto scrivere un racconto storico ma un attento lettore riconoscere la “città di Inico” collocata in prossimità del fiume Belìce, in territorio di Santa Margherita (a confine con Partanna), ove pare che l’abbia individuata Ignazio Sciara in un suo intervento pubblicato su L’Araldo.

Come fantastico è il racconto di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, “Lighea”, che narra di una storia d’amore tra il professore Rosario La Ciura ed una sirena.

I racconti di Amos Oz, apparentemente trattano storie diversa. I tre racconti che compongono il suo “Il monte dei cattivi consigli” (in monte potrebbe essere il Sion, la collina di Gerusalemme) danno corpo all’atmosfera respirata da un ragazzo nel periodo di fondazione dello Stato d’Israele. Ma Amos Oz è anche uno scrittore per ragazzi, ed il “sionismo” (da Sion) viene affrontato con gli occhi di una ragazzo.

Ovviamente non si vuole mettere sullo stesso piano le opere di Amos Oz, Giuseppe Tomasi di Lampedusa ed Andrea Randazzo, ma si vuole evidenziare come il caso ha fatto si che le manifestazioni che ruotano attorno alla IX edizione del “premio letterario Giuseppe Tomasi di Lampedusa” si sono intrecciate. A conferma di quanto affermato dallo stesso scrittore Amos Oz quanto ha ricordato le similitudini tra Israele e la Sicilia. Ed a conferma di quella aspettativa, finora disattesa, di affiancare al “Premio letterario” margheritese una sezione dedicata agli scrittori del territorio.

Ma questa è un’altra storia che affronteremo prossimamente sulle pagine de L’Araldo.

La lettura dei tre racconti andrebbe incoraggiata (anche dotandone la biblioteca locale). Ed i tratti comuni evidenziati, se non altro per confermare la “internazionalità” del premio letterario margheritese e per consentire l’approfondimento di questioni importanti: il “sionismo” (la creazione dello Stato d’Israele) e la presunta posizione della “Città di Inico” (finora affidata alle sole indicazioni di Ignazio Sciara).  

                           
Articoli Correlati
Sarà presentato sabato 25 agosto, ore 20,30, l'ultima fatica letteraria di Andrea Radazzo. "La Regina di Inico", questo il titolo del romanzo dello scrittore.... di Gaetano Zummo Nel romanzo “La Regina d’Inico”, Andrea Giuseppe Randazzo compie un vero capolavoro di architettura letteraria, riuscendo mirabilmente a.... Riceviamo e pubblichiamo Piano piano la scultura di piazza Matteotti prende forma. La regia sembra quella delle pubblicità di Oliviero Toscani. Prima compare un cubo,.... Michele Campanozzi Abbandonando gli ozi estivi, un folto gruppo di amici di “Sicilia Bedda”, si ritrova nei boschi della Villa del Gattopardo a Santa Margherita di.... di Daniela Bonavia Sottoscritta tra la Banca di Credito Cooperativo di Sambuca di Sicilia e la Soprintendenza ai Beni Culturali ed Ambientali di Agrigento una convenzione con....