Online il nuovo sito de "L'Araldo"
Piazza Loi torna al suo spledore. Nel ventennale dell'anniversario della morte di Falcone e Borsellino. Sabato 2° edizione dell'Alba della legalità
Piazza Loi torna al suo spledore. Nel ventennale dell'anniversario della morte di Falcone e Borsellino. Sabato 2° edizione dell'Alba della legalità
Piazza Loi torna al suo spledore. Nel ventennale dell'anniversario della morte di Falcone e Borsellino. Sabato 2° edizione dell'Alba della legalità admin
admin - mercoledì, 18 luglio, 2012
Visualizzazioni: 100
News [1239]

Sono state ricollocate, dopo essere state oggetto di manutenzione, le panchine in piazza Emanuela Loi.  L'intervento di manutenzione è consistito nella verniciatura degli assi in legno e dei supporti metallici che compongono le panchine collocate nella grande piazza dedicata all’agente di Polizia Emanuela Loi uccisa nell’attentato di via D’Amelio.  L’intervento di manutenzione  dell’arredo urbano rivolto a migliorane il decoro è stato attivato dall'Ufficio tecnico comunale guidato dall'Ing. Aurelio Lovoy ed interesserà anche le altre panchine della piazza. Pitturato anche il supporto in metallo della bacheca informativa che contiene le informazioni e la foto di Emanuela Loi .

I concreti e fattivi interventi cadono proprio nel 20° anniversario delle stragi mafiose che costarono la vita ai giudici Falcone e Borsellino e agli agenti delle rispettive scorte.

Dopo la strage di Capaci, quella di via D’Amelio che sarà ricordata in occasione dell’anniversario. Il 19 luglio 1992, dopo aver pranzato a Villagrazia con la moglie Agnese e i figli Manfredi e Lucia, Paolo Borsellino si recò insieme alla sua scorta in via D'Amelio, dove abitava sua madre.

Una Fiat 126 parcheggiata nei pressi dell'abitazione della madre con circa 100 kg di esplosivo a bordo detonò al passaggio del giudice, uccidendo oltre a Paolo Borsellino anche i cinque agenti di scorta Emanuela Loi (prima donna della Polizia di Stato caduta in servizio), Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina.

Nel 20° anniversario di quelle stragi e in occasione della II^ edizione della manifestazione “L’Alba della Legalità” che l’associazione Libera, associazioni, uomini e numeri contro le mafie, organizza a Santa Margherita di Belìce, sabato 21 luglio, perché non valutare, attuandola, l’iniziativa di dedicare ai giudici Paolo Borsellino e Giovanni Falcone e ai poliziotti uccisi alcuni luoghi pubblici della città del Gattopardo.

Diverse piazze, ville e giardini, la biblioteca comunale, l’aula consiliare, il campo di calcio ed altri luoghi del paese del Cafè House non hanno nessuna intitolazione.

Dedicare a questi servitori dello Stato un luogo pubblico sarebbe un’ iniziativa concreta e un segno tangibile di riconoscimento che perduri nel tempo.

Aspettiamo prese di posizioni ed impegni.

                           
Articoli Correlati
Si svolgerà domenica 26 luglio, ore 21,00 in piazza Matteotti di Santa Margherita di Belice, la 5° edizione della manifestazione "L'alba della legalità".... Santa Margherita di Belìce ricorda l’impegno e il sacrificio dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e delle vittime delle stragi mafiose. Il 23 maggio,.... Sarà intitolata al giudice Rosario Livatino, martire della mafia, l'aula consiliare del Comune di Santa Margherita di Belice. La cerimonia di intitolazione è.... Si svolgerà domenica, 31 luglio alle ore 21,00, in piazza Matteotti a Santa Margherita di Belice la 6° edizione de “l’Alba della legalità”..... DEDICATA A GIOVANNI FALCONE (NEL XX ANNIVERSRIO DELLA SUA MORTE)   Ricordando il coraggio che hai avuto apprezzo con stima il tuo operato i cittadini onesti hanno....