Online il nuovo sito de "L'Araldo"
S. Margherita: sull'IMU la possibilità di passare dalle parole ai fatti
S. Margherita: sull'IMU la possibilità di passare dalle parole ai fatti
S. Margherita: sull'IMU la possibilità di passare dalle parole ai fatti admin
admin - martedì, 19 giugno, 2012
Visualizzazioni: 156
News [1240]

Durante la trasmissione radiofonica, promossa da Radio Sisma, che commentava i risultati elettorali che pervenivano dai seggi della città del Gattopardo, è emersa una interessante proposta: coinvolgere le associazioni culturali su problematiche di carattere collettivo.

La proposta è stata avanzata dal dott. Vito Randazzo, presente in studio in rappresentanza del Circolo Garibaldi.

La proposta, oggi, potrebbere trovare una sua prima applicazione.

Il Comune di Santa Margherita di Belice a breve dovrà approvare il "regolamento sull'IMU". Ci sono quindi tutte le condizioni per attuare la proposta del dott. Vito Randazzo: indire un incontro tra le associazioni culturali operanti nel paese del Cafè House per sottoporre all'Amministrazione guidata da Franco Valenti un ventaglio di ipotesi di esenzioni o agevolazioni ai fini IMU.

Nel nostro piccolo rilanciamo la proposta con qualche esempio concreto:

1)     prevedere l'aumento dell’importo della detrazione di € 200, fino a concorrenza dell’imposta dovuta, per quelle famiglie del cui nucleo familiare fa parte un soggetto portatore di handicap;

2)     considerare adibita ad abitazione principale l’unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani o disabili che risiedono in istituti di ricovero, a condizione che la stessa non risulti locata;

3)     considerare adibita ad abitazione principale l’unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto in Italia, dai cittadini italiani residenti all'estero, a condizione che l'immobile non risulti locato;

4)     prevedere delle agevolazioni per quei margheritesi, proprietari o usufruttuari di unità immobiliari ricadenti sul territorio comunale, che ancorchè residenti sono domiciati in altri comuni italiani per motivi di lavoro o studio;

5)     prevedere la riduzione allo 0,4% dell'aliquota per le unità immobiliari, diverse dall'abitazione principale, che risultano regolarmente locate.

Alla trasmissione di Radio Sisma hanno partecipato quasi tutte le associazioni culturali operanti a Santa Margherita di Belice e nessuno si è detto contrario alla proposta del dott. Vito Randazzo. Oggi c'è la possibilità di passare dalle parole ai fatti. L'Araldo si fa parte attiva per sviluppare la proposta formulata il sette maggio scorso dai microfoni di Radio Sisma.

Si attendono prese di posizioni.

 

 

 

                           
Articoli Correlati
A volte la fretta derivante da scadenze burocratiche non consente di coordinare i propositi. E' quello che è successo a Santa Margherita di Belice con l'IMU (ma il.... Pubblichiamo alla sezione Territorio&Burocrazia il regolamento IMU attualmente vigente a Santa Margherita di Belice. Il testo, come chiarito dall'intervento dell'assessore.... Tutti in ordine sparso sulla questione IMU che colpisce il patrimonio edilizio post-terremoto. I Comuni della Valle del Belice, Contessa Entellina, Menfi, Montevago,.... Pubblicata all'albo pretorio del Comune la delibera n. 58 del 31 ottobre 2012 con la quale è stato deliberato l'aumento delle aliquote IMU per il 2012. Il testo.... A seguito dell’entarta in vigore della legge 124/2013, la Giunta Comunale di Santa Margherita di Belice su proposta dell'Assessore al Bilancio e Tributi, Dott. Basilio....