Online il nuovo sito de "L'Araldo"
8 giugno ore 20,38, trema la terra nella Valle del Belìce
8 giugno ore 20,38, trema la terra nella Valle del Belìce
8 giugno ore 20,38, trema la terra nella Valle del Belìce admin
admin - venerdì, 8 giugno, 2012
Visualizzazioni: 130
News [1238]

Erano da poco passate le ore 20,30 quando un boato ha anticipato di qualche istante il tremolio delle case a Santa Margherita di Belice. Il boato è stato percepito da tanti. La terra ha tremato. I fabbricati hanno oscillato (i vetri e l'argenteria nelle credenze hanno fatto sentire il loro inequivocabile suono). La gente è uscita fuori dalle proprie abitazioni cercando di capire a cosa fosse riconducibile quel boato. L'assenza di qualsiasi tipo di sirena ha fatto scartare l'ipotesi di uno scoppio. Il pensiero è subito corso alla scossa di terremoto. Il sito ufficiale dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), fino alla data in cui scriviamo, non riporta nessuna notizia in merito. Su internet si rincorrono le notizie. In un primo momento si collocava l'epicentro a Castelvetrano. Una breve verifica ha consentire di accertare che, erroneamente, veniva ripresa una notizia del 2011, stesso territorio, stessa magnitudo: 2.3.

L'agenzia di stampa, Adnkronos, alle ore 21,32 ha diffuso la seguente nota: "Terremoti: lieve scossa tra province Agrigento, Trapani e Palermo - Roma, 8 giugno - Una lieve scossa di terremoto e' stata avvertita dalla popolazione tra le province di Agrigento, Trapani e Palermo. Le località prossime all'epicentro sono i comuni di Santa Margherita di Belice, Montevago e Poggioreale. Secondo i rilievi registrati dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l'evento sismico e' stato registrato alle ore 20,38 con magnitudo 2.3. Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone o cose".

Intanto tante gente si è riversata nelle strade. Il sindaco di Santa Margherita di Belice, Franco Valenti, ha istituito un'unità di crisi: carabinieri, vigili del fuoco ed ufficio tecnico.

Brutta notte quella che attende i margheritesi e gli abitanti della Valle del Belice. Le ferite del gennaio 1968 bruciano ancora. E la paura non ha abbandonato del tutto chi ha vissuto, direttamente o indirettamente, quella tragedia di 44 anni fa.

                           
Articoli Correlati
La giunta regionale di Rosario Crocetta ha deliberato la costituzione di una Commissione per la Valle del Belice. Nella sezione Territorio&Burocrazia il testo integrale.... Asilo politico: il Belìce accoglie? Questo il tema dell'incontro promosso dal Lions Club Sambuca Belice per il 15 giugno, ore 16,30 presso il teatro L'Idea di Sambuca di.... Prende il via, a Menfi, Inycon 2014, la tre giorni di festa (dal 20 al 22 giugno) per celebrare la tradizione millenaria del vino legata al territorio tra degustazioni sotto le.... Mercoledì 18 giugno si è riunita a Santa Margherita di Belìce l'assemblea dei simpatizzanti Partito Democratico, alla presenza del segretario provinciale.... di Mariano Pace Si terrà  domenica 11 maggio 2014, all’interno del suggestivo anfiteatro Elimo di Poggioreale, la 20° edizione della Mostra dei Formaggi....