Online il nuovo sito de "L'Araldo"
Quella S. Margherita nel cuore che qualcuno prova a nascondere
Quella S. Margherita nel cuore che qualcuno prova a nascondere
Quella S. Margherita nel cuore che qualcuno prova a nascondere admin
admin - domenica, 26 febbraio, 2012
Visualizzazioni: 67
News [1238]

Tutti i paesi del globo hanno una villa comunale. Anche Santa Margherita Belice ha una villa comunale! Decido di andare a fare una passeggiata in villa. Il cancello è aperto. Entro. Inizio la mia passeggia. Il lungo viale di cipressi e lecci si stende silenzioso e triste. Passo dopo passo mi porto avanti. Lo sguardo indaga, scruta. Il mio amico è accanto ad un albero con delle foglie tra le mani. Lo raggiungo. “Anche tu qui ?” “Sì avevo anch’io voglia di rivedere questi luoghi!” “Se vuoi vado via” “No, fammi compagnia”. In silenzio raggiungiamo lo spiazzo che si sporge sul dirupo.  Tanti, ma tanti anni fa dominava la scena un delizioso tempietto circolare vezzosamente chiamato “Cafè House”. Poco distante la statua di Flora. Si, Flora, la dea dipinta dal Botticelli nella sua Primavera. Ed ora cosa c è? I viali sono un rincorrersi di buche e di sporcizia. Tutti gli alberi  gridano la loro sofferenza. Giganti benevoli e silenziosi abbandonati al loro destino. Chissà da quanto non vedono una discreta pulizia. Chiudo gli occhi. Apro i cassettini della memoria e rivedo lo splendore del Cafè House e subito mi incupisco. Il prolungato silenzio del mio amico mi  dà a pensare. Lo osservo attentamente e scorgo nei suoi occhi un velo di tristezza.  Ad un tratto mi dice: “Ti rendi conto che sfacelo. Il tempietto è perso, tutto rattoppato come una porcilaia. Neppure i restauri sanno fare. Sicuramente ci avrà messo mano qualche mezza cazzuola.  Però sono furbi i margheritesi fanno sempre mostra delle loro antiche vestigia con delle vecchie foto, quando tutto era  ben messo e ben  tenuto. Chiamano le loro attività con i nomi dei monumenti, con i ricordi storici del passato. Però se tutto và in malora fanno come gli struzzi ... nascondono la testa… Tutto fermo. Tutto vive  nel passato.  Il loro tempo si è fermato”. Lo lascio sfogare un po’. Mi porto accanto al tempietto. Che bello! Nonostante gli uomini lo abbiano abbandonato, lui ha mantenuto la sua classe, il suo fascino. Il cielo azzurro e terso illumina il grigiore dei rattoppi nelle colonne. Il sole attraversa i folti rami, che selvaggiamente si intrecciano e lo veste di una luce ellenica. “Dai, cerchiamo di essere ottimisti dico, vedrai la nuova amministrazione, rimetterà tutto a posto. Ristrutturerà! Ripulirà! Non hai visto che gran fermento che c’è in paese?” Mi guarda e come un fiume in piena mi travolge. “Ma come sei ingenua. Qui tutti parlano, si riuniscono, si accusano. Questo non piace, quello è così,l’altro è colì. Cercano di fare accordi, alleanze. Si fingono tutti disinteressati alle poltrone ed alle seggiole. Non è così. Tutti vogliono conquistare un posto … al sole. Li hai sentiti come parlano, “convention..”, “impasse…” inglesismi che danno un certo tono. Il loro lessico è sempre più raffinato ... falchi … colombe … cavalli di Troia, mi sembra di ascoltare un corrispondente dal Sinai. Si rinfacciano il passato e si ipotecano il futuro”. Lo interrompo ed aggiungo: “Certo, ricorda Lucrezio:HOC SE QUISQUE MODO SEMPER FUGIT!” Ah ah ah .. scoppia in una risata. “Hai ragione”. Ad un tratto mi dice: “No, non è così che funziona. Bisogna avere dei programmi, delle idee, dei progetti. Delle speranze, e perché no, dei sogni! Nessuno parla del futuro, tutto è tristemente un carpe diem. Nessuno parla di lavoro. Quel lavoro che manca a tanti … a troppi. Nessuno parla dei giovani … il loro domani è, e rimane un’incognita. Quei giovani ai quali non si vuole dare fiducia! Quei giovani che assistono impotenti ad uno spettacolo che si chiama politica, dove spesso non si distinguono pupi e pupari”. Poi turbato aggiunge: “è in gran parte colpa  nostra….”        

 A C S G

                           
Articoli Correlati
Si terrà sabato 15 dicembre (ore 15,30) all’interno del teatro S. Alessandro di Santa Margherita di Belice l’assemblea annuale dell’Associazione.... Un pinolo si innamora di una slanciata foglia di rucola, le lenticchie decidono di portare davvero fortuna e nella notte i fornelli si arrovellano sul perché delle cose..... Il Circolo “Santa Margherita di Belice di New York” ha compiuto 105 anni. Per festeggiare l’importante anniversario è stato organizzato un apposito.... Riceviamo e pubblichiamo In questa vigilia di elezioni amministrative qualcuno, a Santa Margherita di Belice, deve aver sbagliato direzione e deve essersi perso per strada. Da.... E' fissata per mercolì otto ottobre la seduta del Consiglio dell'Unione dei Comuni "Terre Sicane". Nutrito l'ordine del giorno. Si va dalla modifica dello Statuto per....